Roma FF14: Mollami, intervista a Matteo Gentiloni e Caterina Guzzanti

Ecco la nostra video intervista esclusiva al regista Matteo Gentiloni e all’attrice Caterina Guzzanti per il film Sky Mollami, presentato alla Festa del Cinema di Roma

Vi presentiamo la nostra video intervista esclusiva al regista Matteo Gentiloni e all’attrice Caterina Guzzanti, per il film Sky Original Mollami (leggi la nostra recensione). Per Gentiloni si tratta dell’opera prima, mentre per la Guzzanti finalmente un ruolo drammatico, molto gradito da lei che è notoriamente (da Boris in poi) un’attrice brillante. Presentato in anteprima alla 14ª Festa del Cinema di RomaMollami andrà in onda su Sky Cinema Uno il 24 novembre.

Sinossi

Valentina ha 17 anni, molti problemi, tanti casini e un senso di colpa unico. Unico perché, da quando il fratellino è morto tuffandosi da una scogliera per una sfida con lei, si trova a convivere con Renato, un enorme pupazzo “morbidoso” che solo lei può vedere. Per farlo sparire e stare tranquilla almeno un attimo, si droga con la PCP, un oppiaceo derivato dalla morfina. Ma forse stavolta ha oltrepassato il limite: ha infatti diffuso intenzionalmente un proprio video hard che è diventato immediatamente virale, troppo virale. Per questo il padre, prestigioso avvocato della capitale, decide di mandarla per il resto dell’anno scolastico in un collegio austriaco per punirla e per allontanarla in un momento così “imbarazzante”. Valentina e il padre hanno da sempre un rapporto difficile: non l’accompagnerà nemmeno al collegio, ma incarica un suo praticante di farlo. Si tratta di Antonio, lo schiavo dell’ufficio, uno sfigato che sopporta le umiliazioni del padre di Valentina nella vaga e vana speranza di una promozione. Così inizia il viaggio in auto dei nostri due protagonisti, o meglio tre, Valentina e Antonio non saranno soli, saranno accompagnati nel loro viaggio da un terzo incomodo tanto indesiderato quanto ingombrante, l’esuberante e peloso Renato, unica vera costante nella vita di Valentina. Ciò che la ragazza però ancora non sa è che Antonio non la sta portando in collegio, ma in un centro di riabilitazione. Di sicuro quando lo scoprirà per Antonio non sarà facile contenerla.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui