Red Valley Festival 2023: il racconto di quattro giorni in musica con Lazza, Elodie, Guè, Pinguini Tattici Nucleari

Red Valley Festival 2023 - palco
Red Valley Festival 2023 - palco

Il racconto del Red Valley Festival 2023: quattro giorni di musica live con big come Lazza, Elodie, Pinguini Tattici Nucleari, Black Eyed Peas, Guè, Emis Killa, Madame, Il Tre, Geolier, Gaia, Tananai, Sfera Ebbasta, Rose Villain, Angelina Mango, Articolo 31, Levante, Ernia, Mara Sattei

Il Red Valley Festival 2023, dopo le precedenti edizioni ad Arbatax, è stato ancora più grande nel suo secondo anno ad Olbia, in un appuntamento musicale del padrone di casa Salmo che ha richiamato numerosi appassionati dalla Sardegna e non solo, approfittando delle vacanze estive e in particolare del periodo attorno a Ferragosto.

Red Valley Festival 2023 - Salmo (foto Alessandro Collu)
Red Valley Festival 2023 – Salmo (foto Alessandro Collu)

La prima giornata: Lazza, Guè, Geolier, Emis Killa, Rose Villain

Apertura dei cancelli alle ore 18.00 e prima giornata marchiata senza dubbio con una forte impronta trap/hip hop, anticipata solo da qualche pausa più dance e momenti dal sound urban/latino di MamacitaNuova Sardegna, collettivo rapper e produttori sardi primi sul palco a scaldare il pubblico; presenti anche i dj set di Damianito (quasi tutte le serate) e Il Pagante. In totale sono dieci le ore di musica complessive quasi senza sosta con le mitragliate gangsta di Paky e nomi dal calibro di Rose Villain, Emis Killa, Geolier, Guè e Lazza, proprio nella giornata nella quale si celebrano i 50 anni dalla nascita dell’hip hop.

Red Valley Festival 2023 - Emis Killa (foto Alessandro Collu)
Red Valley Festival 2023 – Emis Killa (foto Alessandro Collu)

Grande stima tra gli artisti, con Lazza che sottolinea: “Non è vero che non esiste amicizia nel business” e manda diversi messaggi d’amore al suo “fratello” Geolier, capace con il suo flow e il dialetto napoletano di conquistare spettatori e record su record; così, “Nei miei concerti anche chi non è napoletano diventa napoletano“, dice il partenopeo che oltre ad esibire numerosi pezzi del suo repertorio, come gli altri, prende il microfono e ritorna sul palco nei featuring con Lazza e Guè. Messaggi positivi anche quando si invita a divertirsi responsabilmente e ad applaudire tutti i colleghi che si sono esibiti prima, oltre a sospendere in prima persona il concerto in caso di malessere del pubblico in una giornata calda ma non caldissima. L’ultimo big a concludere il 12 agosto – ormai 13 – è proprio Lazza che dichiara come questa “Sia stata la tappa più bella del suo tour” e di come la Sardegna sia per lui quasi una seconda casa.

Red Valley Festival 2023 - Lazza (foto Alessandro Collu)
Red Valley Festival 2023 – Lazza (foto Alessandro Collu)

La seconda giornata: Pinguini Tattici Nucleari, Madame, Levante

Seconda giornata senza dubbio con i decibel più alti per i Pinguini Tattici Nucleari: il gruppo era il più atteso e questa percezione anche dentro l’Olbia Arena era netta, luogo in cui persino i più piccoli cantavano e conoscevano a memoria i testi di quasi tutte le loro canzoni. Il gruppo bergamasco, impegnato nel tour degli stadi praticamente sold out, ha sempre grande empatia e presa con il pubblico.

Red Valley Festival 2023 - Pinguini Tattici Nucleari (foto Alessandro Collu)
Red Valley Festival 2023 – Pinguini Tattici Nucleari (foto Alessandro Collu)

L’attesa è stata ingannata con dj Miles, il 15enne abruzzese dj Dodoj, Shari, Chiamamifaro e gli apprezzati Levante, Ernia – sceso dal palco per salutare il pubblico – ed infine Madame. Dopo queste ultime tre esibizioni, dalla durata di circa un’ora ciascuno, ecco i PTN per poi concludere come ogni giornata con la trasformazione dell’Arena in una discoteca a cielo aperto fino alla chiusura attorno alle 5.00: verso le 3.15 tocca dj Edmmaro con la sua elettronica seguito dal dj locale Trasko.

Red Valley Festival 2023 - Madame (foto Alessandro Collu)
Red Valley Festival 2023 – Madame (foto Alessandro Collu)

La terza giornata: Sfera Ebbasta, Black Eyed Peas, Gaia, A.Mango

La terza giornata parte con l’energia di Angelina Mango, che fa sapere di essersi ustionata nella domenica in Sardegna, e che la cosa le consente di sentire ancora di più il legame con una terra e di raccontarsi al meglio… Per lei ogni brano è occasione per mostrare momenti della sua vita e farsi conoscere più da vicino. Avanti con dj set e Il Tre, rapper romano dal flow velocissimo che ha presentato in chiusura un brano del suo prossimo album. presente anche Mara Sattei, qui per la prima volta e desiderosa di esserci nonostante gli imprevisti come la cancellazione del suo volo.

Il tutto seguito dall’arrivo dei big del 14 agosto che hanno portato anche l’area vip in sold out: si torna con il trap di Sfera Ebbasta e i successi dei Black Eyed Peas, artisti internazionali che non hanno bisogno di presentazioni e che hanno fatto ballare l’Arena nel cuore della notte. Nel finale, omaggio dei BEP con bandiera italiana prima e con quella sarda poi (arrivata dal pubblico), con i quattro mori che torneranno a sventolare anche in chiusura del Red Valley con Salmo. L’internazionalità è stata precedentemente rappresentata anche da Gaia, vincitrice di Amici 19 con mamma brasiliana, che canta buon parte dei suoi successi in portoghese.

Red Valley Festival 2023 - Black Eyed Peas (foto Alessandro Collu)
Red Valley Festival 2023 – Black Eyed Peas (foto Alessandro Collu)

La quarta giornata: Elodie, Tananai, Salmo, Articolo 31

La quarta e ultima giornata si differenzia per un rock inedito fino ad ora con Naska sul palco prima di un tris in sequenza, piatto forte del Ferragosto 2023. Il primo è Tananai che salta come un grillo da una parte all’altra del palco, salutando il pubblico e mostrando grande affetto e partecipazione.

Red Valley Festival 2023 - Tananai (foto Alessandro Collu)
Red Valley Festival 2023 – Tananai (foto Alessandro Collu)

A seguire ecco gli Articoli 31 che regalano ai tantissimi appassionati arrivati non solo dall’Isola (presente ad esempio un fan club di Genova) un bel salto nel tempo, che per loro sembra essersi fermato se si analizzano i loro testi e il loro spirito, perché seguire gli Articolo 31 è mai stata “questione di massa” ma solo “di mentalità“, dicono J-Ax e Dj Jad, rispettivamente 51 e 56 anni ma solo all’anagrafe. Prima del gran finale, arriva una Elodie non molto loquace che ha esegue i suoi brani uno dopo l’altro senza sosta e poi il dj internazionale Paul Kalkbrenner, antipasto della chiusura di Salmo, padrone di casa che regala dalle 3.00 di notte circa un’ora e mezza del suo consueto potente spettacolo.

Red Valley Festival 2023 - Articolo 31 (foto Alessandro Collu)
Red Valley Festival 2023 – Articolo 31 (foto Alessandro Collu)

I numeri certificano infine il successo del Red Valley 2023 che tra il 12 e il 15 agosto ha registrato circa centomila presenze complessive: confermata la sede di Olbia anche per le prossime edizioni, con un accordo almeno fino al 2026.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome