Britannia S01-ep.06: il Demone, la Speranza e una guerra alle porte

La profezia è stata svelata, Kerra deve proteggere Cait dai demoni che vogliono ucciderla mentre la guerra tra romani, regnensi e cantiaci è alle porte.

La speranza, figlia di un padre cieco

Nel nuovo episodio di Britannia, Kerra dopo essere stata incoronata regina torna a Crugdunon, dove tutti la acclamano e nomina il Gallo, generale delle armate dei cantiaci. Intanto Amena vuole vendetta verso Kerra e nel momento in cui giura fedeltà alla regina le taglia una ciocca di capelli di nascosto per invocare un demone che possa distruggerla, attraverso un rito proibito alla dea Nyalini. Kerra, tornata a casa, scopre che Phelan è fuggito con la nipote di Anthedia così convoca il prigioniero romano per portare un messaggio ad Aulo. Nella cittadella dei cantiaci anche Cait e il padre sono arrivati, Il padre è ferito per la perdita della sorella Islene, credendo che il suo destino fosse stato glorioso e speciale e Cait si sente la figlia sbagliata di un padre che non ha mai apprezzato appieno le sue capacità. Mentre stanno giocando con alcuni bambini, Cait vede Kerra passare e la regina notandola, le fa segno di andare con lei. Cait racconta la sua storia a Kerra che le dona un abito della madre e capisce che lei era “la speranza, figlia di un padre cieco”, citata nella profezia. Su un fiordo vicino al mare intanto Divis, tuffandosi nell’acqua ha una visione di Cait che sconfigge Aulo e capisce che lei è l’unica che può fermarlo. Divis deve raggiungerla ma il demone Quikka si sta risvegliando, prendendo possesso della sua anima e del suo corpo.

Una scia di sangue

All’accampamento romano, mentre il prefetto Lucio conferisce con un soldato che lo avvisa della fuga del prigioniero cieco, per via di una ragazza, il legionario liberato da Kerra torna al campo con un messaggio per Aulo. la regina Kerra vuole incontrare Aulo per trattare la pace tra i cantiaci e i romani. Aulo allora si dirige da Veran che lo avverte di una presenza estranea nel suo viaggio per l’oltretomba. Aulo non teme nulla di tutto questo anzi dice a Veran di non interferire con i suoi piani e se ne va per andare dalla regina Anthedia, sua alleata. Lungo la strada per Crugdunon, trova una moltitudine di cadaveri smembrati, come se un feroce animale fosse passato da quelle parti. Tra i morti un uomo è ancora vivo che, con gli occhi pieni di terrore gli rivela che Quikka si é risvegliato e cerca sangue.

Amena invoca la dea Nyalini

Alleanze e manovre di potere

Aulo arriva da Anthedia che ha preparato un esercito per attaccare Kerra e conquistare Crugdunon ma il generale ordina di non muovere le sue armate fino a che lui non darà l’ordine. Anthedia è sprezzante dei suoi ordini, minacciandolo di attaccare pure i romani se fosse messo in mezzo e intimandolo di andarsene. Andato via, Aulo si dirige a Crugdunon per incontrare Kerra e stringere un patto di alleanza ma lei già sa dei suoi precedenti patti con Veran e Anthedia così accetta per tenere lontani i romani dai confini territoriali dei cantiaci anche se sa che Aulo la sta ingannando. Il generale prima di andarsene le rivela che sta cercando una ragazza e un uomo cieco, fuggiti dal suo accampamento.

Atto di guerra

A Crugdunon, nel calare della notte, Divis sotto il controllo di Quikka vede Cait e la insegue, con l’intento di ucciderla, mosso da una furia cieca e una fame insaziabile. Cait e il padre scappano grazie a Kerra che vuole portarli in salvo, fuori dalla città. Alle porte della cittadella viene vista da Aulo che pretende Cait e il padre, fuggiti dal suo accampamento. Kerra lo intima di andarsene, sapendo con quel gesto di aver dichiarato guerra ad Aulo e le sue legioni mentre  Divis lotta con se stesso per esorcizzarsi da Quikka. Aulo e i romani, dopo quanto accaduto, tornano all’accampamento e mandano un segnale ai regnensi di Anthedia per iniziare l’assedio ai cantiaci.

Divis posseduto dal demone Quikka

Britannia è in onda su Sky Atlantic ogni lunedì alle 21.15, prodotta da Amazon e Sky, interpretata da David Morrissey, Kelly Reilly, Nikolaj Lie Kaas, Mackenzie Crook, Barry Ward, Stanley Weber, Eleanor Worthington-Cox, Zoë Wanamaker, Ian McDiarmid, Julian Rhind, Hugo Speer, Annabel Scholey. Qui la recensione dell’episodio 5.

[yasr_overall_rating]

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui