Britannia S01-ep.04: il giudizio degli Dei per il cuore di un Re

Britannia - il giudizio degli dei

Veran arriva a Crugdunon per decidere le sorti di Kerra mentre l’accampamento romano è irrequieto dopo gli ultimi avvenimenti. Nel bosco, Cait, il padre e Divis cercano di sopravvivere, non sapendo quale futuro oscuro li aspetterà.

Una fine per un nuovo inizio

A Crugdunon, Veran e i druidi arrivano dai Cantiaci e da Re Pellenor per decidere se Kerra dovrà vivere o morire. Durante il processo, Kerra spiega le sue intenzioni e il perchè delle sue azioni, implorando il padre di ascoltarla e trovare una pace con i romani. Il padre non vuole sentire ragioni e rivela a Veran il possesso di artefatti romani da parte di Kerra, aggravando la sua situazione. Il giorno del processo, Veran dichiara che la volontà degli dèi è sacrificare Re Pellenor, salvando Kerra, la notizia scoinvolge la tribù, specialmente Pheran che con la morte del padre, diverrebbe il legittimo erede ma lui non sembra interessato al trono, a differenza della moglie Amena che invece sogna di diventare regina. Amena parla con Veran, il giorno prima del sacrificio di Re Pellenor per chiedergli di nominare Re il suo sposo acquisito, il gallo con cui condivide il letto, innamorato di Kerra. La mattina dopo, all’ombra di un circolo di pietre, Veran, i druidi e i cantiaci sacrificano Re Pellenor agli dèi mentre i romani li osservano inquieti e attenti; con il cuore di Re Pellenor in mano, Veran nomina Kerra, nuova Regina dei Cantiaci.

Un’orribile verità

Nel bosco, nascosti dai romani, Cait rende a Divis la pietra ingerita mentre lui gli racconta dell’ombra vista dietro il generale Aulo Plazio, oscura e potente dopodichè li abbandona, dirigendosi per la sua missione e suggerendogli di andare da Re Pellenor. Cait, stanca di continuare a mentire rivela al padre la verità sulla sorella, morta per difenderla durante la fuga e il padre rimane devastato dal dolore, incapace di reagire invoca la Dea Sulis per chiedergli di riportare indietro sua figlia ma la dea rimane sorda alle sue richieste, lasciandolo solo al suo dolore.

Britannia - Veran
Veran, capo dei Druidi

Cambio di ruoli

All’accampamento Aulo e il prefetto parlano con il legionario tornato sotto ipnosi con la testa dell’amico, ancora sotto shock per avere informazioni utili su chi o cosa lo avesse ridotto così mentre arriva dai cantiaci una richiesta di passaggio sicuro in cambio di Vito, il prigioniero romano. Aulo Accetta ma fa seguire il gallo, venuto a contrattare per scoprire i segreti della fortezza di Re Pellenor, nominando il legionario sopravvissuto all’attentato, centurione e dirigendosi con un piccolo gruppo di soldati ad assistere di nascosto al rituale sacrificale dei cantiaci.

Qualità e tradizione

Britannia si muove su diversi scenari, mostrando il punto dei vista dei romani e dei celti e intersecando gli archi narrativi su una storia generale che mostra una lotta di civiltà, ideologie e forme di pensiero. Questo nuovo episodio si concentra maggiormente sulla vita e le tradizioni dei celti, specificatamente nella tribù dei cantiaci dove il Re detiene il controllo ma è Veran, capo dei druidi, la figura che tutto governa e decide. Un uomo che parla direttamente per gli dèi, compiendo scelte difficili ma necessarie a salvaguardare le tradizioni del suo popolo. La scena del sacrificio è congeniata perfettamente in un equilibrio audace tra luce, suono e scenografia, rappresentando come un frammento dimenticato, il mondo scomparso di una cultura oscura e affacinante, che grazie a Britannia ha acquisito nuova vita.

Britannia - la tribù dei cantiaci
I Cantiaci in marcia verso il circolo di pietre per il sacrificio

Britannia è in onda su Sky Atlantic ogni lunedì alle 21.15, prodotta da Amazon e Sky, interpretata da David Morrissey, Kelly Reilly, Nikolaj Lie Kaas, Mackenzie Crook, Barry Ward, Stanley Weber, Eleanor Worthington-Cox, Zoë Wanamaker, Ian McDiarmid, Julian Rhind, Hugo Speer, Annabel Scholey. Qui la recensione dell’episodio 3.

[yasr_overall_rating]

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui