Razzies Awards 2018: pre-nomination dei peggiori film dell’anno

Razzie Awards 2018

Quali sono i peggiori film dell’anno? Le pre-nomination dei Razzies Awards 2018 cominciano a dare forma alla competizione meno ambita di Hollywood.

Come ogni anno gli attori di Hollywood e dintorni attendono con un pizzico di timore l’uscita delle nomination per i Razzies Awards, ovvero il premio che schernisce il cinema eleggendo i peggiori prodotti cinematografici e le performance meno riuscite dell’anno. Non è proprio un onore fare parte della lista, eppure come ogni tradizione che si rispetti bisogna stare allo sberleffo (questo il significato letterario del premio) e accettare la critica. Le nomination ufficiali sono previste per il 22 gennaio 2018, ma le pre-nomination hanno già fatto capolino…

Come Peggior film la sfida è stata aperta tra Baywatch di Seth Gordon, Daddy’s Home 2 di Sean Anders, La torre nera di Nikolaj Arcel, il cartone animato Emoji – Accendi le emozioni di Tony Leondis, il sicuro campione d’incassi Cinquanta sfumature di nero di James Foley, Villa Capri di Ron Shelton, Madre! di Darren Aronofsky, La mummia di Alex Kurtzman, Transformers – L’ultimo cavaliere di Michael Bay, l’ambizioso fantasy Valerian e la città dei mille pianeti di Luc Besson e persino Wonder di Woody Allen.

Dietro alla macchina da presa non si sta certo al sicuro dalle critiche, tant’è che la Peggior regia potrebbe andare a Woody Allen per Wonder, a Nikolaj Arcel per La torre nera, a Darren Aronofsky per Madre!, a Michael Bay per Transformers – L’ultimo cavaliere, a Luc Besson per Valerian e la città dei mille pianeti, a Seth Gordon per Baywatch, ad Alex Kurtzman per La mummia, a Tony Leondis per Emoji – Accendi le emozioni, a Tyler Perry per Boo 2! A Madea Halloween, a James Ponsoldt per The Circle oppure a Ron Shelton per Villa Capri.

Baywatch candidato ai Razzie Awards 2018
Critiche feroci per Baywatch, remake della celebre serie tv anni ’90

Diversi premi Oscar a contendersi il titolo di Peggior attore protagonista: Tom Cruise per La mummia, Johnny Depp per Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar, Jamie Dornan per Cinquanta sfumature di nero, Zac Efron e Dwayne Johnson per Baywatch, Will Ferrell per Daddy’s Home 2 e The House, Tom Hanks per The Circle, Tommy Lee Jones per Villa Capri, Matthew McConaughey per La torre nera e Gold – La grande truffa, Mark Wahlberg per Daddy’s Home 2 e Transformers – L’ultimo cavaliere.

Non va meglio al gentil sesso visto che la Peggior attrice protagonista potrebbe essere Kate Beckinsale per Underworld: Blood Wars, Katherine Heigl per Unforgettable, Dakota Johnson per Cinquanta sfumature di nero, Felicity Jones per Autobahn – Fuori controllo, Jennifer Lawrence per Madre!, Tyler Perry per Boo 2! A Madea Halloween, Amy Poehler per The House, Rene Russo per Villa Capri, Emma Watson per The Circle oppure Naomi Watts per Il libro di Henry.

Il “riconoscimento” come Peggior attore non protagonista potrebbe andare a Javier Bardem per Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar e Madre!, a Jim Belushi o Justin Timberlake per Wonder, a Russell Crowe per La mummia, a Josh Duhamel per The InstituteThis Is Your Death e Transformers – L’ultimo cavaliere, a Mel Gibson o John Lithgow per Daddy’s Home 2, a Anthony Hopkins o Ben Kingsley per Autobahn – Fuori controllo altrimenti a Jude Law per King Arthur – Il potere della spada.

Mettendo da parte ogni galanteria, il titolo di Peggior attrice non protagonista potrebbe spettare a Kim Basinger per Cinquanta sfumature di nero, a Kristen Bell o Susan Sarandon per Bad Moms 2, a Sofia Boutella per La mummia, ad Alexandra Daddario per Baywatch, a Laura Haddock per Transformers – L’ultimo cavaliere, a June Squibb per Tavolo 19, a Kate Winslet per Wonder oppure alle veterane Goldie Hawn e Michelle Pfeiffer rispettivamente per Fottute e Madre!.

Transformers - L'ultimo cavaliere candidato ai Razzie Awards
Transformers – L’ultimo cavaliere candidato ai Razzie Awards in diverse categorie

A volte il punto più debole di una pellicola non è il cast né la regia, bensì la storia. Ecco allora che alcuni film potrebbero essere insigniti del premio di Peggior Sceneggiatura: Baywatch scritto da Mark Swift e Damian Shannon, partendo da una storia di Jay Scherick, David Ronn, Thomas Lennon e Robert Ben Garant; Boo 2! A Madea Halloween scritto da Tyler Perry; CHiPs scritto da Dax Sheppard; The Circle scritto da James Ponsoldt; Daddy’s Home 2 scritto da San Anders e John Morris; La torre nera scritto da Akira Goldsman, Jeff Pinkner, Andres Thomas Jensen e Nikolaj Arcel; Emoji – Accendi le emozioni scritto da Tony Leondis, Eric Siegel e Mike White; Cinquanta sfumature di nero scritto da Niall Leonard; The House, scritto da Brendan O’Brien e Andrew Jay Cohen; Villa Capri scritto da Ron Shelton; King Arthur – Il potere della spada scritto da Joby Harold, Guy Ritchie e Lionel Wigram su una storia di David Dobkin e Joby Harold; Madre! scritto da Darren Aronofsky, La mummia scritto da David Koepp, Christopher McQuarrie e Dylan Kussman partendo da una storia di Alex Kurtzman, Jon Spaihts e Jenny Lumet; Transformers – L’ultimo cavaliere scritto da Art Marcum, Matt Holloway e Ken Nolan sulle vicende scritte da Akiva Goldsman, Art Marcum, Matt Holloway e Ken Nolan; Wonder scritto da Woody Allen; Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar, scritto da Jeff Nathanson sulla storia di Jeff Nathanson, basati sui personaggi creati ovviamente da Ted Elliott, Terry Rossio, Stuart Beattie e Jay Wolpert.

A contendersi il titolo di Peggior sequel, prequel o remake, infine, ci sono Bad Moms 2, Baywatch, la commedia horror Boo 2! A Madea Halloween, Daddy’s Home 2, Cinquanta sfumature di nero, Flatliners – Linea mortale, Saw: Legacy, King Arthur – Il potere della spada, La mummia, Transformers e Pirati dei Caraibi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here