Ralph spacca internet, recensione: dai videogiochi a internet senza eccellere

Ralph spacca internet, recensione: dai videogiochi a internet senza eccellere

Ralph spacca internet è il sequel di Ralph spacca tutto, film Disney del 2012: a 6 anni di distanza Ralph e Vanellope tornano con una storia attualissima ambientata nel mondo del web, dalla quale però non ci si sente rapiti.

Ralph e Vanellope più amici che ma

Ralph e Vanellope, già protagonisti di Ralph spacca tutto, sono diventati amici per la pelle. La loro vita è fatta di routine, tra cui spicca il lavoro: ciascuno ha il proprio videogame nel quale divertirsi e far passare del tempo ai ragazzi della sala giochi. Quando un’idea di Ralph causa un grave danno al videogioco di Vanellope, i due andranno nel mondo di internet per cercare di risolvere il problema. Tra eBay, Google, Amazon, social network, guerre all’ultimo like, visualizzazioni, spam, crash, influencer, haters e tendenze, la coppia di amici conoscerà realtà delle quali mai avrebbero immaginato l’esistenza. Ma proprio nel web Vanellope avrà modo di confrontarsi con stimoli nuovi che sapranno farle capire qual è veramente il suo posto.

A spasso tra gli anni ’80 e gli anni 2000

La regia di Ralph spacca internet, affidata a Phil Johnston e Rich Moore (qui il video della conferenza stampa con i registi), vuole toccare tutti gli angoli del web: da quello che fa ‘tendenza’ a quello di nicchia, c’è posto per tutto e tutti. Eppure a farla da padroni, ancora una volta, sono i videogiochi. Se nel primo capitolo i protagonisti erano legati all’arcade anni ’80-’90, stavolta bisogna fare i conti con il ben più attuale universo del web. Ecco allora che i videogiochi on-line catalizzano l’attenzione. Non a caso Vanellope è conquistata dal realistico Slaughter Race, un’avventura che riesce a tenere incollati i giocatori anche per 30 ore di seguito (come si vede, anche realisticamente, nel film d’animazione). Terminata la visione si riparte proprio da lì: resta la voglia di giocare, un filo di nostalgia per i propri videogiochi preferiti – chi non sospira rivedendo Pac-Man o Sonic? – e ovviamente un bel sorriso dato dalla piacevole incursione fatta dall’altra parte dello schermo.

Ralph spacca internet: Vanellope conosce le principesse Disney
Vanellope conosce le principesse Disney

Voci (e volti) noti

In Ralph spacca internet non mancano i volti voti ma nemmeno le voci noti. Tra i doppiatori originali spicca Gal Gadot nel ruolo della ribelle Shank, John C. Reilly in quello del tenero Ralph, Alfred Molina in quello del cattivissimo Doppia Faccia e Taraji Penda Henson in quello dell’esperta di tendenza (e gestore di algoritmi del web) Sisi. Quanto ai camei, c’è solo l’imbarazzo della scelta su chi nominare per primo: gli Stormtrooper di Star Wars, Brontolo dei Sette nani, il padre Marvel Stan Lee, Nick Wilde di Zootropolis, alcuni lottatori di Street Fighter e ovviamente le super acclamate principesse Disney. Le bambine adoreranno il pigiama party di Vanellope in compagnia di Cenerentola, Elsa, Mulan, Biancaneve, Belle, Oceania e tutte le altre. I più grandi si divertiranno invece per la simpatica derisione degli stereotipi presenti nei loro classici Disney d’appartenenza: mele stregate, incantesimi, uomini pronti a salvare le donzelle in pericolo, canzoni col quale trovare la propria strada e ovviamente tanta voglia di sognare.

Ralph e Vanellope: una coppia vincente

Quella composta da Ralph e Vanellope è una coppia vincente e lo sarebbe anche nella vita ‘vera’: romantico lui, pragmatica lei, dall’aspetto rude lui, piccola e tenera lei. Insomma, complementari e pronti a sfidare apparenze e pregiudizi. Il loro rapporto d’amicizia funziona proprio per questo e insegna una lezione importante che farà comodo tanto ai bambini quanto agli adulti: gli affetti più forti sanno lasciar andare l’altro, sanno renderlo libero. Ovviamente l’affermazione può essere letta a vari livelli ed è proprio questo a rendere la morale di Ralph spacca internet universalmente utile e apprezzabile. Va detto però che la pellicola rimane abbastanza piatta per la gran parte del tempo, con i due adorabili protagonisti catapultati da una parte all’altra del web proprio come già visto (senza successo) in Emoji. La visione non dispiace, eppure ben lungi dal toccare corde emotive più profonde.

Ralph spacca internet esce nelle sale il 1° gennaio 2019 distribuito da Walt Disney Pictures. L’accoglienza al botteghino è stata entusiastica, con 6,7 milioni di euro incassati solamente nel primo week-end. Tra i doppiatori originali anche Kristen Bell, Mandy Moore, Kelly Macdonald, Idina Menzel e James Corden.

Voto