Qatar 2022, inizia oggi il Mondiale con Qatar-Ecuador e cerimonia d’apertura boicottata dalle star

Mondiale Fifa Qatar 2022 - banner
Mondiale Fifa Qatar 2022 - banner

Al via oggi il Mondiale Qatar 2022 con la gara inaugurale Qatar-Ecuador arbitrata da Orsato, in diretta su Rai1, e la cerimonia d’apertura con Jung Kook dei BTS ma boicottata dalle star

Il Mondiale FIFA 2022 senza l’Italia prenderà il via oggi con il paese ospitante, il Qatar, che affronterà l’Ecuador alle ore 19:00 locali (le 17:00 in Italia, in diretta su Rai1) come parte di un evento autonomo.

La partita inaugurale Qatar-Ecuador, arbitrata dal nostro Daniele Orsato, e la cerimonia di apertura del torneo di quest’anno  (prevista alle 16:00 italiane su Rai1) all’Al Bayt Stadium davanti a 60.000 spettatori, sono state anticipate di un giorno a seguito di una decisione unanime presa dall’Ufficio di presidenza del Consiglio FIFA. Di conseguenza, l’incontro tra Senegal e Olanda, originariamente fissato match di apertura, è stato riprogrammato dalle 13:00 alle 19:00 di lunedì 21 novembre.

Il cambiamento garantisce la continuità di una lunga tradizione del segnare l’inizio della Coppa del Mondo FIFA con una cerimonia di apertura in occasione della prima partita con i padroni di casa o i campioni uscenti. La decisione ha fatto seguito a una valutazione della concorrenza e delle implicazioni operative, nonché a un approfondito processo di consultazione e a un accordo con le principali parti interessate e il Paese ospitante.

Le star della cerimonia d’apertura, soprattutto quelle mancate

Alla cerimonia di apertura parteciperanno anche il sudcoreano Jung Kook dei BTS e il cantante qatariota Fahad Al-Kubaisi, che canteranno Dreamers, dalla colonna sonora ufficiale del Mondiale. Diversi artisti hanno invece rifiutato la partecipazione alla cerimonia di apertura della Coppa del Mondo a causa delle critiche rivolte al Qatar per la situazione dei diritti umani nel paese, che vanno dalla morte dei lavoratori migranti al trattamento riservato alla comunità LGBTQIA+.

La pop star Dua Lipa la scorsa settimana ha dichiarato che non avrebbe preso parte all’evento e che non vede l’ora di “visitare il Qatar quando avrà rispettato tutti gli impegni sui diritti umani presi quando ha vinto il diritto di ospitare la Coppa del Mondo“. Anche il cantante britannico Rod Stewart ha rivelato di aver rifiutato un’enorme quantità di denaro, aggiungendo “non credo sia giusto andare in un paese con quelle idee e quei valori“, e anche Shakira, che aveva cantato il brano ufficiale della Coppa del Mondo nel 2010 in Sudafrica, ha declinato l’invito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome