Prendi il volo, recensione: viaggio come sfida nel nuovo film d’animazione Illumination

Prendi il volo - banner
Prendi il volo - banner

La recensione di Prendi il volo, nuovo riuscitissimo film d’animazione targato Illumination in cui il viaggio diventa una sfida con se stessi: tra i doppiatori italiani Francesco Scianna e Serena Rossi

La famiglia Mallard

La famiglia Mallard è intrappolata nella sua routine. Mentre papà Mack (che ha la voce di Francesco Scianna) è felice di mantenere la sua famiglia al sicuro navigando all’infinito nel loro stagno del New England, mamma Pam (doppiata da Serena Rossi) è intenzionata a dare una scossa alla loro vita e mostrare ai loro figli – il figlio adolescente Dax e la papera Gwen – il mondo intero. Dopo che una famiglia di anatre migratorie si posa sul loro stagno raccontando entusiasmanti storie di luoghi lontani, Pam convince Mack a intraprendere un viaggio di famiglia, passando per New York City, fino alla Jamaica tropicale.

Man mano che i Mallard si dirigono verso sud per l’inverno, i loro piani ben architettati vanno rapidamente in rovina. L’esperienza li stimolerà a espandere i loro orizzonti, ad aprirsi a nuovi amici, a realizzare più di quanto avessero mai immaginato, ma soprattutto insegnerà loro più cose sull’altro – e su se stessi – di quanto avessero mai pensato.

Prendi il volo
Prendi il volo

Un altro successo della Illumination

La Illumination mette a segno un altro successo con Prendi il volo, titolo destinato a traghettare il pubblico più giovane verso le festività del Natale 2023. La pellicola è meno iconica e spassosa di titoli quali Super Mario Bros – Il film (qui la nostra recensione) o i vari capitoli di Cattivissimo me e I Minions. Nonostante ciò, riesce ad intrattenere e al tempo stesso a lanciare un messaggio chiaro, forte e soprattutto universale.

Tra i doppiatori italiani figurano Francesco Scianna e Serena Rossi, i quali divertono – e si divertono – “nelle piume” di Mack e Pam. La versione originale non è da meno, visto che nel cast figurano Awkwafina, Elizabeth Banks e Danny DeVito.

Prendi il volo
Prendi il volo

Il viaggio come sfida con se stessi

L’idea di fondo è di abbracciare il viaggio come sfida con se stessi, spinti dal desiderio di migliorarsi. I protagonisti di Prendi il volo, sedentari per natura, decidono di lasciarsi andare, abbandonando la strada certa per scenari inediti e nuove avventure consapevoli dei rischi che ciò potrebbe comportare. La famiglia Mallard vivrà così avventure straordinarie e coloratissime, tra alti e bassi, ma sempre insieme. Inevitabilmente il discorso partito dalla realizzazione personale vira anche sull’importanza di avere basi solide e di una famiglia pronta a sostenerti.

Prendi il volo
Prendi il volo

Character design di qualità

Il tema della famiglia e del confronto generazionale trova quindi il giusto spazio, ricorrendo ad un linguaggio capace di mettere d’accordo grandi e piccoli. Tutto ciò è accompagnato da un character design di qualità sia per i protagonisti – impossibile non affezionarsi a ciascuno di loro! – che per i personaggi secondari, gradevoli all’occhio oltre che al cuore. Il risultato finale è un film d’animazione di livello, in cui una buona realizzazione accompagna una storia piacevole e ben ideata.

TITOLO Prendi il volo
REGIA Benjamin Renner
ATTORI Kumail Nanjiani, Elizabeth Banks, Awkwafina, Keegan-Michael Key, David Mitchell, Carol Kane, Caspar Jennings, Tresi Gazal e Danny DeVito
USCITA 7 dicembre 2023
DISTRIBUZIONE Universal Pictures

 

VOTO:

3 stelle e mezza

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome