I Perturbazione presentano con Francesco Montanari l’album (Dis)amore

Perturbazione
Perturbazione

I Perturbazione presenteranno il nuovo album (Dis)amore dal vivo in tre eventi speciali e con un ospite eccezionale, l’attore Francesco Montanari, che li accompagnerà sul palco dando voce alle parole di scrittori italiani che hanno raccontato i sentimenti narrati nel disco.

(Dis)amore, è il nuovo lavoro dei Perturbazione, l’ottavo disco di studio, che verrà pubblicato il 20 marzo 2020 da Ala Bianca Records e si presenta come un concept album lungo 23 canzoni sulla impossibile definizione dell’amore e del suo contrario. I Perturbazione presenteranno l’album dal vivo in tre eventi speciali e con un ospite eccezionale, l’attore Francesco Montanari, che li accompagnerà sul palco dando voce alle parole di scrittori italiani che hanno raccontato i sentimenti narrati nel disco.

Saranno venerdì 15 maggio alla Santeria Toscana 31 di Milanosabato 16 maggio a Torino presso Le Music Hall data in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro – Torino 2020 e lunedì 18 maggio a Roma presso il Teatro Sala Umberto. L’occasione sarà doppiamente speciale perché al quartetto torinese si affiancherà anche Lele Battista, in veste di polistrumentista, inaugurando così la collaborazione che lo vedrà impegnato sui palchi perturbati nel successivo tour estivo della band.

(dis)amore è un album che parte, si sviluppa e si conclude attraverso il racconto di una storia. Una storia d’amore. E di disamore. Due persone, di cui non sappiamo nulla. Possono avere qualunque età, possono vivere e muoversi ovunque. Due persone che si conoscono, diventano intime, s’innamorano e che stabiliscono una relazione affettiva fortissima. Il tempo passa e la relazione – complici le mille distrazioni dentro e fuori il mondo attorno – cambia pelle e porta i due ad allontanarsi sempre più. A non riconoscersi. Tutto qui, ma solo apparentemente. Perché la storia è raccontata in ordine cronologico, con le canzoni che fanno da commento alle varie fasi del rapporto fra i due protagonisti. La scoperta, l’innamoramento, la pienezza della condivisione, il consolidamento, i primi dubbi, le crepe, le bugie, i silenzi, i muri, la distanza, il dolore, le assenze.

(Dis)amore racconta quella che potremmo definire un’eccezionalità di massa. Parla di due persone che sono e si sentono uniche, pur attraversando un percorso comune, vivendo il presente. Attorno a loro tutto si sgretola, niente è più stabile, si accendono per qualcosa ma pagano il prezzo causato dal desiderio. Persone che nelle relazioni e nel mondo non trovano ciò che si erano immaginate di trovare, che si fermano disorientate a un livello intermedio, incapaci di fare un passo indietro o uno in avanti. Lo speciale che diventa normale e che penetra anche dentro l’idea di coppia, sesso, famiglia. Essere come tutti, ma sentirsi inevitabilmente unici: l’eccezionalità di massa.

Per eseguirlo dal vivo i Perturbazione hanno immaginato di essere accompagnati da Francesco Montanari, che darà voce alle parole di scrittori italiani che hanno raccontato i sentimenti narrati nel disco. Scrittori italiani di ieri e di oggi non per manie nazionaliste, ma perché la vicinanza della lingua italiana e del paese in cui viviamo rischierebbe di venire in parte stravolta da parole pensate in altra lingua e poi tradotte. Sono frammenti con registri eterogenei: ironici, malinconici, allegri, tragici. Come la gamma dei sentimenti presenti nel disco. E in qualsiasi relazione umana di cui siamo stati protagonisti o spettatori.

Il Cacciatore
Francesco Montanari

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui