A Pedro Almodovar il Nastro d’Argento europeo 2020 per Dolor y Gloria

Pedro Almodovar

Andrà al grande regista spagnolo Pedro Almodovar il Nastro d’Argento europeo 2020, assegnato dai giornalisti cinematografici, per il suo film Dolor y Gloria

Nastro d’Argento europeo 2020 a Pedro Almodovar a quarant’anni dal suo esordio cinematografico con Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio e dopo una carriera costellata di successi che lo hanno consacrato come una vera icona del cinema mondiale.

Regista, sceneggiatore, produttore, scrittore e musicista spagnolo, Almodovar riceve il Nastro d’Argento Europeo per Dolor y Gloria, il suo ultimo film candidato a due Oscar (per il Miglior film internazionale e il Miglior attore), dopo il successo, un anno fa a Cannes, dove aveva ottenuto il Premio per la migliore interpretazione maschile per Antonio Banderas, ed altri prestigiosi riconoscimenti internazionali.

I Giornalisti Cinematografici, come si legge nella motivazione, sottolineano così «la grandezza della sincerità in un film intenso e speciale, intimo e personale che riesce a mettere a nudo con delicatezza, la verità dei sentimenti più privati ma anche la forza delle passioni. Più di sempre racconto della vita nello specchio del tempo, Dolor y Gloria mette a nudo, questa volta con la meravigliosa interpretazione di Antonio Banderas, fragilità e sofferenza ma anche la forza interiore di sapersi conciliare con il passato che riaffiora, cambiando empaticamente il colore dei ricordi».

Un riconoscimento particolarmente significativo nel palmarès dei Nastri d’Argento e un ulteriore segno di stima e affetto che lega il SNGCI a Pedro Almodovar – già vincitore di ben cinque Nastri per Donne sull’orlo di una crisi di nervi (1989), Carne Tremula (1998), Parla con lei (2002), La mala educación (2005), Volver (2007) – che da Madrid ha accolto la notizia con gioia: «Quando pensavo che la carriera internazionale di Dolor Y Gloria fosse già finita ha scritto, ringraziando per il Nastro ricevo la meravigliosa notizia che il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani gli ha assegnato il Nastro d’Argento per il miglior film europeo. Questo riconoscimento è il fiore all’occhiello nel percorso di un film in cui ho riposto molto di me. Grazie mille».

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui