Laura Pausini e Biagio Antonacci, recensione del concerto di Firenze

Laura Pausini e Biagio Antonacci infiammano l’Artemio Franchi di Firenze, ripercorrono le loro reciproche carriere con tre ore di spettacolo a testimonianza del sodalizio artistico e la profonda amicizia che lega i due artisti.

Laura Pausini e Biagio Antonacci infiammano l’Artemio Franchi di Firenze con un vero e proprio spettacolo. Non solo musica ma anche scenografie e coreografie la fanno da padrone per tre ore di concerto in cui i due artisti ripercorrono le loro reciproche carriere e testimoniano, come tutto il tour, il sodalizio artistico e la profonda amicizia tra la cantante emiliana e il cantautore milanese. Oltre 20.000 gli spettatori presenti allo stadio, una cornice di pubblico degna dello show. Una produzione imperiosa con due palcoscenici a forma di L e B, le loro iniziali, ben 16 schermi e una passerella a forma di due frecce che si incontrano. La scenografia è creata da Luca Tommassini e la mano dell’ex direttore artistico di X Factor si vede tutta. A partire dall’ingresso sul palco dei due protagonisti della serata che cavalcano due cavalli digitali e la scenografia rimanda al film Il gladiatore.

Laura Pausini e Biagio Antonacci - Palcoscenico Stadio Artemio Franchi 2019
Laura Pausini e Biagio Antonacci – Palcoscenico Stadio Artemio Franchi 2019

Il primo brano è Emergenza d’amore, suonata da Laura e Biagio con solamente una chitarra ciascuno e già il pubblico è in visibilio e canta in coro. Sulle note di Resta in ascolto fa il suo ingresso la band. Subito in scaletta è presente Il coraggio di andare, primo singolo del progetto che è culminato col tour. Pochi i duetti rispetto alle esibizioni soliste e in un concerto condiviso da due artisti ci si aspetterebbe il contrario. A discapito di questo molto interessanti sono stati i medley in cui Laura ha cantato brani di Biagio, come L’amore comporta e Se tornerai e Biagio ha eseguito pezzi di Laura tra cui Fidati di me e Il mio sbaglio più grande. Inoltre Laura sorprende accompagnando con il flauto traverso l’amico in Se è vero che ci sei.

Laura Pausini - Flauto traverso
Laura Pausini – Flauto traverso

Sul palco presenti due pianoforti in legno decorati che raffigurano i volti dei due artisti e realizzati interamente con materiali di riciclo da una giovane studentessa dell’Accademia di Belle arti di Firenze. Durante l’esibizione di Ti ricordi perchè è stato proiettato nello schermo che separa i componenti della band Laura in versione Ragazza con l’orecchino di perla di Veermer e Biagio in versione autoritratto di Vincent Van Gogh. Il concerto si conclude con In questa nostra casa nuova, nuovo singolo estivo della coppia, l’ultima canzone scelta dal reciproco repertorio ( Non vivo più senza te per lui e Invece no per lei) e il finale con Tra te e il mare, brano scritto da Biagio per Laura e che idealmente rappresenta l’inizio del loro rapporto artistico e di amicizia che ha raggiunto l’apice in questi live negli stadi.

Laura Pausini e Biagio Antonacci - Ti ricordi di me
Laura Pausini e Biagio Antonacci – Ti ricordi perchè

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui