Officina Pasolini, un mese di incontri con Paola Turci, Renzo Rubino e Diodato

Paola Turci

Un mese ricco di appuntamenti quello di novembre all’HUB culturale di Officina Pasolini Regione Lazio, il laboratorio creativo di alta formazione coordinato da Tosca, Massimo Venturiello e Simona Banchi. Si parte il prossimo martedì con Paola Turci.

Un mese ricco di appuntamenti quello di novembre all’HUB culturale di Officina Pasolini Regione Lazio, il laboratorio creativo di alta formazione coordinato da Tosca, Massimo Venturiello e Simona Banchi. Sei appuntamenti, sempre rigorosamente gratuiti, tra musica, proiezioni, teatro, tra cui due serate dedicate alla poesia con musica guidate da un presentatore d’eccezione come David Riondino.

Per il primo appuntamento ad Officina Pasolini arriva martedì 5 novembre ore 21:00 Paola Turci. Una delle cantautrici più interessanti e prolifiche della canzone italiana si racconta a Officina Pasolini in una serata dedicata a lei e alla sua musica dal titolo Una rivoluzione naturale. Un incontro ravvicinato con le tante anime di un’artista che ha avuto il coraggio di cambiare spesso pelle senza perdere mai la sua identità. La serata sarà condotta da Chiara Di Giambattista.

Lunedì 11 novembre ore 21:00 sul palco dell’HUB culturale di Officina Pasolini sale l’attrice, regista, conduttrice e autrice Michela Andreozzi. Una delle personalità più vulcaniche nel panorama dello spettacolo italiano si racconterà nell’incontro condotto da Tosca e Simona Banchi dal titolo Una brava ragazza. Un’occasione per ripercorrere l’intensa carriera di un’artista che, attraverso i suoi spettacoli e i suoi film, è riuscita a parlare di sé e delle donne con intelligenza e ironia, raccontandosi e raccontandole sempre fuori da ogni stereotipo. Al termine del talk sarà proiettato Nove Lune e mezza, il suo film d’esordio come regista.

Michela Andreozzi
Michela Andreozzi

La regista Emanuela Giordano firma l’adattamento del famoso testo Anna dei miracoli, portando in scena in una prova aperta al pubblico giovedì 14 novembre alle 21:00 quelli che sono i temi scottanti scritti da William Gibson. A interpretare la protagonista, un’educatrice dal passato difficile che giunge in una famiglia borghese per aiutare la giovane figlia sordocieca, è un’attrice di grande sensibilità come Mascia Musy, affiancata da Fabrizio Coniglio, Anna Malamaci e Laura Nardi. Da una storia vera una toccante riflessione sul potere dell’amore.

Venerdì 15 e sabato 16 novembre Officina Pasolini ospita due serate dedicate alla poesia con musica dal titolo Canzoniere, la poesia torna in scena, seconda edizione di una mini-rassegna sulla forza e la vitalità della poesia performativa, legata alla collana di libri con cd allegato Canzoniere di Squilibri Editore. Tantissime le personalità che saliranno sul palco tra poeti e artisti. Un cast di respiro internazionale, con ospiti d’onore e un presentatore d’eccezione come David Riondino.

Lunedì 18 novembre ore 21:00 due giovani talenti tarantini, Diodato e Renzo Rubino, affacciatisi sul palco di Sanremo prima con Fabio Fazio e poi nel primo festival targato Claudio Baglioni, sono i protagonisti di Diodato e Renzo Rubino: due voci a confronto, una serata ricca di musica (sono previste esibizioni live) ma anche piena di racconti di musica. I due artisti, intervistati da Tosca e Davide Dose, saranno infatti protagonisti di un confronto ravvicinato in cui parleranno del rapporto che hanno con la loro arte e con la loro professione.

Novembre si chiude martedì 26 alle 20:30 con il regista Piero Cannizzaro che presenta al pubblico Storie d’Africa, docufilm sul tema dell’emigrazione, girato tra Senegal, Costa d’Avorio, Guinea. Un viaggio durato circa tre mesi durante i quali l’autore ha incontrato nei villaggi le persone, i protagonisti delle storie di emigrazione “clandestina”. Erri De Luca ha definito questo film Un racconto di sopravvivenze che trasmettono coraggio invece che disperazione.

Diodato
Diodato

 

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui