No Time To Die, uscita rimandata per il Coronavirus

No Time to Die - banner

L’uscita di No Time to Die, il nuovo capitolo di 007, con Daniel CraigLéa SeydouxRalph Fiennes Rami Malek, a causa dell’emergenza Coronavirus, è stata posticipata a novembre 2020.

MGM, Universal e i produttori di Bond, Michael G Wilson e Barbara Broccoli, hanno annunciato oggi, dopo un’attenta valutazione e attraverso l’analisi del mercato cinematografico globale, che l’uscita di No Time To Die sarà posticipata al Novembre 2020.

Il film verrà rilasciato nel Regno Unito il 12 novembre 2020, seguiranno le altre date internazionali tra cui il lancio USA il 25 novembre 2020. In Italia il film uscirà il 12 novembre 2020.

Il film è diretto da Cary Joji Fukunaga, e oltre a Craig vede il ritorno di Ralph Fiennes nel ruolo di M, Léa Seydoux nei panni di Madeleine, Naomie Harris, che sarà ancora una volta Moneypenny, Ben Whishaw darà il volto all’inventore tuttofare Q, Rory Kinnear a Tanner e Jeffrey Wright nel ruolo di Leiter. Grande new entry sarà invece Rami Malek che reduce dal successo di Bohemian Rhapsody, sarà il cattivo della storia, e la lanciatissima Ana De Arma sarà una delle nuove Bondgirl.

Sinossi 

In No Time To Die, Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto. La missione per liberare uno scienziato dai suoi sequestratori si rivela essere più insidiosa del previsto, portando Bond sulle tracce di un misterioso villain armato di una nuova e pericolosa tecnologia.

No Time to Die - poster
No Time to Die – poster

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui