Negrita, recensione del live al Pistoia Blues: rock anche se in acustico

I Negrita fanno tappa al Pistoia Blues per una delle date estive dell’Acoustic Trio Tour, nato lo scorso anno per festeggiare i 25 anni di carriera e anche in formazione ridotta riescono a portare del sano rock n’roll dal vivo.

I Negrita fanno tappa al Pistoia Blues per una delle date estive dell’Acoustic Trio Tour, nato lo scorso anno per festeggiare i 25 anni di carriera. Sold out con alcuni giorni di anticipo ma era comprensibile dato il forte bacino di pubblico toscano da parte del gruppo aretino e data la capienza limitata dalle disposizioni imposte ai festival musicali della penisola.

In formazione ridotta ma in grande forma, i Negrita hanno proposto circa 15 pezzi, tra i più significativi del loro percorso e scelti con il criterio della riproducibilità in acustico. Per esempio non è stato inserita in scaletta Brucerò per te, che ritengo uno dei brani più belli della musica italiana degli ultimi 20 anni. Alcune chicche come Hemingway e Voglio stare bene, riuscitissime. L’inizio da brividi con Ho imparato a sognare, con tanto di armonica suonata da Pau, strumento che si sente di rado ma che personalmente mi emoziona più di ogni altro al pari del violino.

La band scherza sul lockdown e sulla situazione attuale dei concerti, racconta aneddoti che si agganciano alle introduzioni delle canzoni. Bella la dedica di Non torneranno più rivolta a un loro fan storico, recentemente scomparso. Momento ukulele per Il libro in una mano, la bomba nell’altra e Rotolando verso Sud, uno dei brani più celebri del gruppo. Finale con Gioia infinita e con il racconto della sua genesi, dopo il ritorno dal tour spagnolo con la band Argentina con la quale hanno instaurato una profonda amicizia. Pecche da sottolineare il ritardo di circa 30 minuti e il mancato bis finale che ha lasciato un po’ l’amaro in bocca ma i Negrita dal vivo spaccano, anche in acustico, e ve li consigliamo caldamente.

Negrita pistoia
Negrita – Pistoia Blues 2020

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui