italiana: è on-line il portale della Farnesina che promuove la cultura italiana nel mondo

italiana: è on-line il portale della Farnesina che promuove la cultura italiana nel mondo
italiana: è on-line il portale della Farnesina che promuove la cultura italiana nel mondo

È online “italiana”, il portale della Farnesina per la promozione della lingua, della cultura e della creatività italiana nel mondo

Nasce italiana (italiana.esteri.it) il portale della Farnesina per la promozione della lingua, della cultura e della creatività italiana nel mondo. Un progetto che vede il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale impegnato sia come promotore che come produttore di iniziative di promozione integrata.

italiana è la risposta della Farnesina alla domanda di cultura italiana nel mondo. Un contenitore unico dove troveranno spazio – gratis per il pubblico – musica, letteratura, poesia, cinema, teatro, arti visive, web art, ma anche architettura, design, storia, archeologia, enogastronomia. Un investimento per lo sviluppo del comparto culturale e creativo italiano, colpito profondamente dalla pandemia ma che non ha mai smesso di immaginare, produrre e far sognare. Un settore che punta all’innovazione e alla crescita anche sul piano internazionale.

Fin dall’inizio della pandemia il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale ha sostenuto con risorse aggiuntive l’internazionalizzazione degli artisti e delle industrie culturali e creative producendo e promuovendo oltre 400 opere e contenuti originali e coinvolgendo centinaia di artisti e professionisti. A questo impegno si affiancano le iniziative (in presenza e virtuali) realizzate dalle 128 Ambasciate e Rappresentanze Permanenti, dagli 81 Consolati e dagli 82 Istituti Italiani di Cultura – che insieme alle scuole italiane all’estero e alle missioni archeologiche compongono la “rete culturale diffusa” della Farnesina nel mondo.

italiana non è un punto di arrivo ma di partenza: è l’inizio di un percorso che vedrà la Farnesina e la sua rete estera accompagnare la cultura e la creatività italiane nei prossimi anni, proponendo al pubblico internazionale nuove modalità di fruizione dove alla componente in presenza sarà sempre associata una parte digitale, capace di raggiungere nuovi spettatori e nuovi territori.

italiana. L’Italia non è mai stata così vicina.

***

Cosa troveremo su italiana?

Ecco alcuni esempi, nati dalla collaborazione con artisti, festival e partner culturali, tra gli eventi di lancio già disponibili online: i viaggi musicali di JazzLife con Umbria Jazz, le interviste di Ritratti di donne con il Premio Solinas, le performance di Vivere all’italiana sul palcoscenico e in musica (classica e Jazz), il documentario Testimoni dei Testimoni di Studio Azzurro, i podcast di Music & The Cities con Studio33….

Nel progetto italiana non mancano le sorprese anche per i più piccoli: nei prossimi mesi, infatti, il famoso topo giornalista Geronimo Stilton svelerà le “meraviglie” del Bel Paese ai bambini di tutto il mondo.

Molti altri contenuti arriveranno a breve, a partire da quelli legati al 700° anniversario dalla morte di Dante Alighieri, ai 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda, unica scrittrice italiana ad aver ricevuto un Nobel e al centenario della nascita di Leonardo Sciascia.

La piattaforma di italiana (in italiano e in inglese) è organizzata nelle tre macro-sezioni Cultura e creatività, Lingua e formazione e Opportunità. Impostato come un vero e proprio magazine, italiana proporrà anche interviste, focus, approfondimenti. Prevede inoltre una newsletter periodica che informerà su tutte le novità, un canale Vimeo per i film, i documentari, le performance e gli altri contenuti video e audio originali e una presenza costante sui social network della Farnesina.

Infine, italiana è il canale per informarsi sulle attività della rete culturale della Farnesina, e rimanere aggiornati sugli 82 Istituti Italiani di Cultura all’estero, le scuole di lingua italiana, i lettorati, le missioni archeologiche, le iniziative legate all’Unesco e i siti italiani Patrimonio dell’Umanità.

I contenuti di italiana

Concerti jazz e podcast musicali, spettacoli di teatro, danza e circo, documentari e interviste. Sono alcuni dei contenuti inediti già disponibili su italiana – sul portale e il canale Vimeo – per esplorare insieme al pubblico tutti i linguaggi della creatività contemporanea.

Vivere all’italiana in musica e sul palcoscenico
Tra le prime azioni del Ministero degli Affari Esteri (in collaborazione con la Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura), a sostegno dell’industria culturale. Una “chiamata alle arti” a cui hanno risposto 300 artisti e che ha portato alla realizzazione di 39 video suddivisi in due serie: la prima dedicata a teatro, danza e circo contemporaneo (Vivere all’italiana sul palcoscenico), la seconda a musica classica/contemporanea e jazz (Vivere all’italiana in musica). Il risultato è un mosaico d’emozioni e produzioni originali, in cui si mescolano la storia del Paese, la sua tradizione artistica e i linguaggi performativi e dello spettacolo dal vivo.

L’iniziativa prende il nome, e si propone come l’ideale sbocco del piano di promozione integrata “VivereALL’Italiana”, la strategia istituzionale di tutto il Sistema Paese lanciata dalla Farnesina, partendo dalla considerazione che l’Italia, all’estero, è un punto di riferimento per il suo patrimonio artistico e culturale, la creatività, innovazione e lo stile di vita.

Dopo un fortunato avvio, tra il 2016 e il 2019, il “Piano Vivere ALL’Italiana” è stato messo a sistema: la Legge di bilancio 2021 ha previsto il rifinanziamento del Fondo per il triennio 2021-2023 con uno stanziamento di 32 milioni di euro per il 2021, 47 milioni di euro per il 2022 e 51 milioni di euro per il 2023. Dal 2024, il Fondo sarà reso “ordinario” e stabilizzato con una dotazione di 51 milioni di euro l’anno.

Ritratti di donne
Il racconto dell’Italia più creativa attraverso le storie di dieci donne protagoniste della scena culturale. Una curatrice di eventi (Johanne Affricot), una creatrice di profumi (Laura Bosetti Tonatto), un’artista e fotografa (Silvia Camporesi), una manager culturale (Linda Di Pietro), una curatrice cinematografica (Gaia Furrer), una scrittrice e sceneggiatrice (Antonella Lattanzi), una cantante (Petra Magoni), un’attrice (Fabrizia Sacchi), una restauratrice (Carla Tomasi) e una chef (Marianna Vitale). In collaborazione con il Premio Solinas e Kino produzioni, il ritratto in dieci voci di un Paese sempre all’opera.

JazzLife
Quattro episodi in altrettanti luoghi legati allo storico festival Umbria Jazz: Perugia, Orvieto, Gubbio e Castiglione del Lago. Quattro musicisti e formazioni che rappresentano il momento di grazia del jazz italiano contemporaneo: il quartetto di Fabrizio Bosso, il duo composto da Rita Marcotulli e Dado Moroni, la Cosmic Renaissance di Gianluca Petrella e il Gabriele Mirabassi Trio. Un nuovo format video per web e social media, realizzato con Umbria Jazz, che celebra il patrimonio culturale italiano tra incontri, enogastronomia, arte, storia e – naturalmente – tanta musica.

Music & The Cities
Non poteva mancare un esperimento nel formato podcast, in forte crescita nelle preferenze del pubblico, con Studio33. Il conduttore e produttore Raffaele Costantino ci accompagna in un viaggio alla scoperta delle città italiane sul filo della musica… Insieme a più di 40 artisti e scrittori, Costantino si muove tra Roma e Milano, Torino e Bologna, Napoli, Lecce e Palermo: dai salotti ai club, dal centro alle periferie, dal giorno alla notte, per riportare alla luce gemme perdute e raccontare i fermenti creativi in cui si immagina il suono del futuro.

Testimoni dei Testimoni
Ispirato alla mostra allestita nel 2019 al Palazzo delle Esposizioni di Roma e realizzato, su impulso della Farnesina, da Studio Azzurro per la Giornata della Memoria 2021, Testimoni dei Testimoni è una video opera sul lavoro di Generazione Testimoni, gli studenti che, al ritorno da un viaggio ad Auschwitz, decidono di farsi carico della trasmissione della memoria dei sopravvissuti ai campi di sterminio. In un continuo intreccio tra voci del presente e immagini d’epoca, un documentario che è anche un monito delle nuove generazioni: perché l’espressione “per non dimenticare” non si riduca a un’arida formula di consolazione.

Sette sguardi sul cinema italiano
Tra le iniziative che coinvolgeranno nel 2021 la rete degli 82 Istituti Italiani di Cultura all’estero, c’è una panoramica sulla produzione italiana contemporanea di film e documentari. Circa 50 titoli suddivisi in sette percorsi tematici, curati in collaborazione con altrettanti importanti festival nazionali: cinema di alpinismo e montagna (Trento Film Festival), film d’animazione (Cartoons on the Bay), archeologia (Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto), arte (Asolo Art Film Festival), biografie (Biografilm Festival), cinema a regia femminile (Sguardi Altrove. International Women’s Festival) e diritti umani (Sole Luna Doc Film Festival).

***

Ogni mese italiana presenterà nuove iniziative e progetti. Il calendario del primo semestre del 2021 è già molto ricco e comprende l’articolato palinsesto degli appuntamenti legati al settecentesimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri, il progetto su Geronimo Stilton dedicato ai più piccoli e la diffusione online di Quasi Grazia, il “romanzo in forma di teatro” di Marcello Fois, con Michela Murgia nel ruolo della scrittrice Grazia Deledda (di cui a settembre ricorreranno i 150 anni dalla nascita).

Un capitolo a parte meritano le mostre, che all’auspicata riapertura il Ministero contribuirà a realizzare con importanti partner e a sostenere e promuovere attraverso italiana in tutto il mondo: l’elenco di quelle previste per il 2021 e il 2022 è già molto ricco e comprende Aria italiana (artisti contemporanei), Eccellenze italiane. La nuova generazione degli illustratori italiani per ragazzi, 3CO-Design – 3R: Reuse, Recycle, Reduce (il design del riciclo), Fumetti nei musei (51 graphic novel raccontano altrettanti musei), Italiae. Dagli Alinari ai maestri della fotografia contemporanea (la storia della fotografia e della bellezza italiana in 160 scatti), Italian Routes (il racconto dell’alpinismo italiano e dell’effetto dei cambiamenti climatici sull’ambiente montano), Made Possible (il design nel settore industriale), Piazze (in)visibili (l’Italia del Covid-19 attraverso le sue piazze “sospese”), Diva! Il glamour italiano nel gioiello (tra manifattura, design e moda), Trash (disegni, storyboard e frammenti video per raccontare l’omonimo film di animazione dedicato allo smaltimento dei rifiuti e al tema del riciclo), Universo Olivetti. Comunità come utopia concreta (la cultura dell’impresa olivettiana).

***

Infine, italiana ospiterà anche alcuni approfondimenti tematici. Parliamo di archeologia è la rubrica dedicata alle missioni archeologiche italiane all’estero, rivolta a tutti coloro che vogliono scoprire – attraverso contributi e media originali – attività, iniziative, curiosità in ambito archeologico e non solo, toccando anche l’antropologia, l’etnologia, la paleontologia, la storia dell’arte, il restauro e la conservazione.

E su questa linea, italiana approfondirà anche diversi progetti dedicati ai siti italiani iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’umanità dell’UNESCO come Archeo3D’Italia, video-piattaforma che consente di scoprire più da vicino l’assetto originario dei siti archeologici UNESCO, le diverse fasi della loro evoluzione e le relazioni con il contesto naturale, storico e culturale in cui sono inseriti, e la mostra fotografica UN.IT – Unesco Italia. Esposta per la prima volta alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma nel 2008 con immagini scattate da alcuni dei maggiori fotografi italiani, si amplia per un rinnovato tour internazionale con nuove immagini dedicate ai siti italiani che negli ultimi anni hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento di Patrimonio mondiale dell’Umanità, eseguite da giovani fotografi italiani.

Inoltre, con la rubrica Parliamo di libri, italiana dedicherà uno speciale focus al mondo dell’editoria, della letteratura e del libro italiano nel mondo, in un ideale viaggio di accompagnamento e di scoperta verso i prossimi appuntamenti di Livre Paris 2022 e della Frankfurt Buchmesse 2024, in cui l’Italia sarà il Paese ospite d’onore.

I canali e gli indirizzi di italiana

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui