Addio al regista horror Larry Cohen, creatore di Baby Killer e Maniac Cop

Larry Cohen films

E’ morto Larry Cohen, regista di culto dell’horror low budget, celebre per la trilogia di Baby Killer, creatore di Maniac Cop e sceneggiatore di In linea con l’assassino e Cellular.

Gli amanti dei b-movie perdono un altro loro mito: è morto infatti all’età di 77 anni il regista, produttore e sceneggiatore americano Larry Cohen, creatore di film cult come Baby Killer e Il serpente alato. La notizia è stata diffusa tramite un post sulla pagina Facebook del regista e confermata dall’amico Shade Rupe, che ha aggiunto che Cohen è morto sabato sera circondato dai suoi cari.

Il post recita: «L’intero team di #KingCohen piange la perdita della sua stella, eroe e Re, #LarryCohen. I suoi talenti ineguagliabili erano superati solo dal suo cuore gigantesco. L’impatto che ha avuto sulla televisione e sul cinema durerà per sempre, e le nostre più sentite condoglianze vanno alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi fan.»

Larry Cohen ha iniziato la sua carriera negli anni ’60 in televisione come sceneggiatore, scrivendo episodi di serie famose come il processuale La parola alla difesa, o creando serie di culto come il fantascientifico Gli invasori.

All’inizio degli anni ’70 Cohen passa al cinema dirigendo film crime come Bone (1972), il blaxploitation Black Caesar – Il padrino nero (1973) e il suo sequel Tommy Gibbs criminale per giustizia (1973), ma a renderlo celebre sarà un horror, Baby Killer (It’s Alive) del 1974. Il film ha per protagonista un ferocissimo bimbo deforme e non disdegna critiche sociali nei confronti delle case farmaceutiche, con sequenze cult come l’iniziale massacro in sala parto. Costato pochissimo, Baby Killer incassò oltre 7 milioni di dollari negli Stati Uniti, consentendo a Cohen di girare anche due sequel, It Lives Again (1978) e Baby Killer III (1987), mentre il film ebbe anche un remake nel 2009.

Dopo il successo del primo film, Cohen ha continuato a dirigere horror cult low budget, spesso contenenti indagini poliziesche e quasi sempre con protagonista quello che diventerà il suo attore feticcio, Michael Moriarty: insieme girano Il serpente alato (1982) in cui il sanguinario Dio azteco Quetzalcoatl viene riportato in vita, Stuff – Il gelato che uccide (1985) con un gustoso dessert che divora dall’interno chi lo ingerisce, I vampiri di Salem’s Lot (1987) sequel della miniserie Gli ultimi giorni di Salem tratta da Stephen King, il già citato Baby Killer III e l’episodio Strada per la morte della serie Masters of Horror (2005/06) con due serial killer che terrorizzano una ragazza rimasta in panne col bus. Nel 1989 ha diretto l’ultimo film di Bette Davis, la commedia fantasy Strega per un giorno, mentre l’anno dopo è la volta dell’horror L’ambulanza con Eric Roberts, per poi tornare alla blaxploitation con Sfida finale con protagonisti Fred Williamson, Jim Brown e Pam Grier.

Conclusa la carriera registica Larry Cohen ha proseguito però con quella di sceneggiatore: già a fine anni ’80 aveva creato un altro personaggio iconico, il sadico poliziotto protagonista della trilogia Maniac Cop diretta da Bill Lustig, per il quale scriverà anche Uncle Sam (1996). Nel 1993 ha sceneggiato il fanta-horror remake Ultracorpi – L’invasione continua di Abel Ferrara e il legal thriller Per legittima accusa di Sidney Lumet. Nel 2002 Cohen ha scritto In linea con l’assassino, il claustrofobico thriller di successo con Colin Farrell chiuso nella cabina telefonica, che ha incassato 98 milioni di dollari nel mondo, seguito poi da Cellular nel 2004 con la rapita Kim Basinger che chiede aiuto telefonicamente allo sconosciuto Chris Evans. L’ultimo film degno di nota è Captivity (2007), diretto da Roland Joffé e ancora a base di protagonisti sequestrati e tenuti in cattività.

Nel 2017 gli è stato dedicato il documentario King Cohen: The Wild World of Filmmaker Larry Cohen, in cui è omaggiato da personaggi del calibro di J.J. Abrams, John Landis, Martin Scorsese e Joe Dante. E proprio il regista di Gremlins e de L’ululato ha voluto ricordare su Twitter Larry Cohen, definendolo «un originale vero»:

Gli fanno eco gli attori James Woods, Robert Davi, Traci Lords e Barbara Crampton, e il grande capo della Troma Lloyd Kaufman.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here