Addio al pianista del sorriso Ezio Bosso, morto a soli 48 anni, l’omaggio dei vip

Ezio Bosso

E’ morto a soli 48 anni Ezio Bosso, il pianista, compositore e direttore d’orchestra che ha continuato a suonare, sorridere e commuovere nonostante la sua malattia degenerativa. L’omaggio dei vip sui social, da Renato Zero a Carlo Conti, da Fiorello a Emma

Il grande pianista e direttore d’orchestra Ezio Bosso, da anni affetto da una malattia degenerativa, è morto stanotte nella sua casa di Bologna. Il cancro che combatteva da anni, obbligandolo a lunghe terapie, l’ha ucciso a soli 48 anni.

Nato a Torino il 13 settembre 1971, Bosso nel 2011 fu operato per un tumore al cervello, al quale era seguita la terribile diagnosi della malattia degenerativa. Bosso ha però continuato tenacemente, e commuovendo le platee e le tv di tutto il mondo, a suonare, dirigere e comporre la sua musica. Poi dallo scorso settembre è stato costretto ad interrompere l’attività di pianista, quando il peggioramento della malattia gli ha compromesso l’uso delle mani oltre a costringerlo sulla sedia a rotelle. Rinchiuso nella sua casa di Bologna per il lockdown con la compagna Annamaria e i suoi cani, Bosso si è visto privato della “linfa vitale” del fare musica con e per gli altri e se n’è andato lasciando un vuoto nel cuore di chi ha seguito le sue vicende di vita.

La sua musica è stata commissionata o utilizzata da importanti istituzioni operistiche: Wiener Staatsoper, Royal Opera House, New York City Ballet, Théâtre du Châtelet, San Francisco Ballet, Teatro Bolshoij di Mosca; da coreografi come Christopher Wheeldon, Edwaard Lliang o Rafael Bonchela; nel teatro da registi come James Thierrée. Bosso ha lavorato con Gabriele Salvatores per il quale ha composto le colonne sonore di Io non ho pauraQuo vadis, baby? e Il ragazzo invisibile. Il suo primo disco da solista, è uscito nell’autunno del 2015, mentre nel 2016 ha commosso tutti eseguendo la sua Following a bird nella seconda serata del Festival di Sanremo.

Molte le reazioni alla scomparsa di Ezio Bosso, da Renato Zero a Carlo Conti, da Fiorello a Emma Marrone, da Francesca Michielin fino ai politici di ogni schieramento

E adesso saremo costretti a immaginare tutte le belle opere che ci avresti regalato. Fai buon viaggio amico caro.Renato#eziobosso

Pubblicato da Renato Zero su Venerdì 15 maggio 2020

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ciao Ezio, grande musicista ma soprattutto grande uomo

Un post condiviso da Carlo Conti (@carloconti.tv) in data:

Ezio Bosso ci ha lasciati. Da amante della musica era meraviglioso vederlo e sentirlo suonare con quella passione e quel…

Pubblicato da Antonio Tajani su Venerdì 15 maggio 2020

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🖤 #eziobosso

Un post condiviso da Emma Marrone (@real_brown) in data:

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui