Addio a Carmelo La Bionda dei Fratelli La Bionda alias D D Sound, padri della disco music italiana

Fratelli La Bionda
Fratelli La Bionda

È morto Carmelo La Bionda dei Fratelli La Bionda, alias D. D. Sound, padri della disco music italiana, autori di successi come 1, 2, 3, 4… Gimme Some More e One for You, One for me, ma anche di Vamos a la playa dei Righeira e di Sorrisi Is Magic; nei loro studi milanesi sono passati dai Depeche Mode a Lady Gaga

È morto a 73 anni Carmelo La Bionda, che con il fratello Michelangelo ha formato per oltre 50 anni il duo dei Fratelli La Bionda, conosciuti anche con il nome D. D. Sound, autori di successi quali 1, 2, 3, 4… Gimme Some More e One for You, One for me, e autentici padri della disco music italiana. I funerali saranno celebrati a San Donato Milanese, martedì 8 novembre, presso la Parrocchia Santa Barbara.

Tra i primi ad annunciarlo è stato Johnson Righeira (vedi fine articolo), mentre successivamente è apparso un post sul profilo Facebook di Carmelo: «Cari tutti, Carmelo ci ha lasciati oggi per unirsi al grande concerto nei cieli. Lo saluteremo martedì 8 novembre alle 14:30 alla Parrocchia Santa Barbara in piazza Santa Barbara,2 a San Donato Milanese. Ti amiamo anche noi Carmelo, per sempre.»

Nati a Ramacca (stesso paese di Cristiano Malgioglio), i Fratelli La Bionda sono considerati i padri della disco music italiana, sotto lo pseudonimo di D. D. Sound, con successi internazionali nella seconda metà degli anni ’70 quali Disco Bass (che è stata anche sigla de La domenica sportiva) e Burning Love e poi il loro brano simbolo, 1, 2, 3, 4… Gimme Some More, mentre come La Bionda raggiungono il top con One for You, One for me.

Ma i La Bionda sono anche stati formidabili autori, scrivendo tra gli altri per Mia Martini (Neve biancaAmicaGentile se vuoiSuite per un’anima, con Michelangelo co-autore anche di Piccolo uomo), mentre Carmelo è co-autore dei successi dei Righeira, da Vamos a la playa a No tengo dinero, da L’estate sta finendo fino al duetto nella recente Formentera.

E poi ancora hanno prodotto i successi di Amanda Lear (tra cui Tomorrow) e suonato con Fabrizio De André e Francesco De Gregori. A metà anni ’80 i La Bionda hanno fondato i Logic Studios di Milano, studi di registrazione (attivi fino al 2013) in cui sono passati tanti tra i maggiori artisti italiani e non, da Ray Charles ai Depeche Mode, da Rihanna a Laura Pausini, da Alessandra Amoroso a Nek, dai Pooh a Robert Palmer, e persino Lady Gaga.

I Fratelli La Bionda sono anche stati autori di colonne sonore, in particolare per i fratelli Corbucci, tra cui diverse per film con Bud Spencer e/o Terence Hill, da Chi trova un amico, trova un tesoro a Miami Supercops, da Cane e gatto a Poliziotto superpiù, e poi altri titoli come A tu per tu e Roba da ricchi, fino alla serie L’ispettore Giusti con Montesano.

Sono inoltre autori del celebre brano Sorrisi Is Magic di Sorrisi e Canzoni, di Cuore di panna del Cornetto Algida, delle versioni italiane degli spot Coca Cola Sensazione unica e più recentemente per McDonald’s Succede solo da McDonald’s.

Negli ultimi anni i La Bionda sono stati spesso ospiti in tv, suonando i loro successi, con più di una partecipazione a Stracult, e poi a I migliori anni, e a fine 2021 a Domani è un altro giorno.

Il saluto di Johnson Righeira, su Facebook: «Una notizia terribile. Una colonna della mia vita che crolla. Carmelo La Bionda se n’è andato poco fa, e nulla sarà più come prima. Non so dove mi avrebbe portato la vita senza l’incontro col lui e Michelangelo. Ciao Carme, grazie di tutto. Fai buon viaggio.»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome