Addio a Pippo Caruso, direttore d’orchestra di Pippo Baudo e di Sanremo

Pippo Caruso (spettacolo.eu)

E’ morto il maestro Pippo Caruso, celebre direttore d’orchestra del Festival di Sanremo, compositore di brani di successo come la sigla del Festival Perché Sanremo è Sanremo! e da sempre collaboratore di tutte le trasmissioni di Pippo Baudo.

Si è spento all’età di 82 il maestro Pippo Caruso, compositore, arrangiatore e storico direttore d’orchestra del Festival di Sanremo e dei programmi di Pippo Baudo. La notizia è stata confermata dal collega Valeriano Chiaravalle, direttore musicale di The Voice, e successivamente anche dallo stesso Baudo. I funerali saranno celebrati domani alle 16.00 nella chiesa Santa Croce di Passo Corese, frazione del comune di Fara in Sabina (RI).

Giuseppe Caruso era nato a Belpasso vicino Catania nel 1935 ed ha diretto le orchestre RAI di Roma e Milano, l’orchestra sinfonica della RAI e del Festival di Sanremo e molte altre. Il suo nome è indissolubilmente legato al suo fedelissimo amico-mentore Pippo Baudo, con cui ha condiviso varie edizioni del Festival di Sanremo, Fantastico, Serata d’onore, Numero Uno, Domenica In e tantissimi altri programmi di successo. Proprio con il Pippo nazionale, Caruso ha contribuito a lanciare nomi come Heather Parisi e Lorella Cuccarini, per le quali ha scritto balletti e canzoni (Anche noi, Tutto matto, Io ballerò). Ma il suo brano più famoso resta indubbiamente la sigla-tormentone del Festival di Sanremo 1995, quel Perché Sanremo è Sanremo (scritta con Sergio Bardotti) che per anni ha accompagnato la kermesse canora in tutte le successive edizioni baudiane.

Nel corso della sua lunga carriera ha lavorato con tutti i grandi dello spettacolo italiano, realizzando dischi di successo con Domenico Modugno, Ornella Vanoni, Eduardo De Crescenzo, Mia Martini, Bruno Lauzi, Lino Toffolo, New Trolls, Enzo Jannacci, Alberto Sordi, Enrico Montesano, Nino Manfredi, Orietta Berti, Pippo Franco, Loretta Goggi, Nino Taranto, Lino Banfi, Umberto Smaila, Alberto Lionello e Sandra Mondaini. Brani da lui scritti o arrangiati, come Il maestro di violino, L’amore è, Ancora, Johnny Bassotto, Isotta e La tartaruga hanno raggiunto le vette della hit parade.

Caruso ha anche diretto artisti internazionali come Liza Minnelli, Céline Dion, Michael Bolton, George Benson, Andreas Vollenweider, Katia Ricciarelli, Andrea Bocelli, Giorgia, Kenny G, Charles Aznavour, Gilbert Bécaud, Michael Bublé e Pat Metheny. Sue anche una decina di colonne sonore, tra cui quelle dei film stracult Uccidete Johnny Ringo (1966), Maladolescenza (1975), L’occhio dietro la parete (1977), Le evase – Storie di sesso e di violenze (1978), Porca società (1978), Porci con la P.38 (1978) Massimamente folle (1985), oltre a quelle di alcune fiction e di spettacoli con Gigi Proietti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here