Addio a Luigi Necco, storico volto di 90° minuto, raccontò il Napoli di Maradona

Luigi Necco

Addio a Luigi Necco, giornalista sportivo napoletano, celebre volto di 90° minuto che raccontò il Napoli dei due scudetti di Maradona.

E’ morto a Napoli all’età di 83 anni il giornalista sportivo Luigi Necco, storico volto della trasmissione 90° minuto. Era ricoverato nell’ospedale Cardarelli per problemi respiratori.

Nato a Napoli l’8 maggio 1934, Luigi Necco divenne telecronista nel 1978 e un volto celebre grazie alla trasmissione calcistica di Paolo Valenti 90° minuto, dove per anni imperversò con i suoi spassosi ed ironici collegamenti a fine partita dal San Paolo di Napoli, spesso circondato da esuberanti tifosi azzurri, raccontando in prima persona i due scudetti della squadra di Ferlaino e Maradona.

Giornalista appassionato di archeologia, aveva ideato e condotto la trasmissione L’occhio del faraone. Per qualche mese condusse Mi manda Raitre (dopo l’abbandono di Antonio Lubrano), prima di passare a Mediaset per Buona Domenica con Costanzo e, negli ultimi anni, all’emittente Canale 9 per L’emigrante. Per un periodo fu impegnato anche politicamente, in veste di consigliere comunale, mentre il 29 novembre 1981 fu gambizzato in un ristorante di Avellino da tre uomini riconducibili al boss Raffaele Cutolo, del quale aveva parlato durante una puntata di 90° minuto. Diresse anche l’Ente provinciale per il turismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here