Addio a Folco Quilici, tra i più grandi documentaristi italiani di sempre

Folco Quilici

E’ morto Folco Quilici, uno dei maggiori documentaristi italiani, autentico signore del mare, al quale ha dedicato gran parte della sua carriera, conosciuto in tutto il mondo e vincitore di premi prestigiosi.

Si è spento all’ospedale di Orvieto il grande documentarista ferrarese Folco Quilici. Aveva 87 anni ed era nato a Ferrara il 9 aprile 1930. La notizia della morte di Quilici è stata confermata dal sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani.

Figlio del giornalista Nello Quilici e della pittrice Emma Buzzacchi, dopo un’iniziale attività cineamatoriale, si è specializzato in riprese sottomarine, diventando molto popolare anche al di fuori dei confini nazionali. Ha studiato regia presso il Centro sperimentale di cinematografia. Autore di documentari, libri e trasmissioni televisive, tra cui Geo per Rai 3, era apprezzato e riconosciuto come tra i più grandi documentaristi italiani di sempre.

Autore tra l’altro de Le schiave esistono ancora, che però poi non firmò per divergenze con il produttore Malenotti (anche a causa dell’inserimento di scene finte), tra i riconoscimenti ricevuti da Folco Quilici in carriera anche l’Orso d’Argento al Festival di Berlino 1957 per L’ultimo paradiso, il David di Donatello Speciale nel 1971 per Oceano e il Nastro d’Argento nel 1987 come miglior regista di cortometraggio per il documentario Codex purpureus rossanensis.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here