E’ morto Fabrizio Frizzi, l’amatissimo conduttore RAI de L’eredità

Fabrizio Frizzi

Se n’è andato Fabrizio Frizzi, il popolare conduttore RAI, morto nella notte in seguito ad un’emorragia cerebrale. Aveva 60 anni. Il cordoglio dei vertici RAI.

E’ morto Fabrizio Frizzi, amatissimo conduttore RAI, attualmente impegnato con il quiz game preserale di Rai1 L’eredità. Frizzi si è spento stanotte all’ospedale Sant’Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale. Aveva compiuto 60 anni lo scorso 5 febbraio.

A dare l’annuncio la moglie giornalista di Sky Carlotta, il fratello musicista Fabio ed i familiari: «Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato». Lo scorso 23 ottobre Fabrizio Frizzi era stato colpito da un’ischemia cerebrale durante la registrazione di una puntata del suo programma L’eredità. Dopo il ricovero al Policlinico Umberto I di Roma era stato dimesso alcuni giorni dopo ed era tornato a condurre il programma a dicembre, momentaneamente sostituito da Carlo Conti. Scherzando con Vincenzo Mollica nei giorni del suo ritorno in onda diceva: «L’eredità è una gioia, fa bene anche al fisico. L’adrenalina sento che mi aiuta a stare meglio». Parlando della malattia disse: «Non è ancora finita. Se guarirò, racconterò tutto nei dettagli, perché diventerò testimone della ricerca. Ora è la ricerca che mi sta aiutando».

La Rai ha subito diffuso una nota per ricordare Fabrizio Frizzi: «Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano. Non scompare solo un grande artista e uomo di spettacolo, con Fabrizio se ne va un caro amico, una persona che ci ha insegnato l’amore per il lavoro e per l’essere squadra, sempre attento e rispettoso verso il pubblico. Se ne va l’uomo dei sorrisi e degli abbracci per tutti. L’interprete straordinario del coraggio e della voglia di vivere. È impossibile in questo momento esprimere tutto quello che la scomparsa di Fabrizio suscita in ognuno di noi. Così la Rai tutta, con la presidente Monica Maggioni e il direttore generale Mario Orfeo, può solo stringersi attorno a Carlotta e alla sua famiglia in questo momento di immenso dolore».

Conduttore di storici programmi come Scommettiamo che…?Miss Italia, Luna Park, Soliti ignoti, delle maratone di Telethon e tante altre trasmissioni di successo, Frizzi era stato anche lo storico doppiatore di Woody, il cowboy protagonista di Toy Story, primo film d’animazione della Disney Pixar, la cui saga è tra i maggiori incassi della storia del cinema, con in cantiere anche un quarto capitolo. Questa l’ultima apparizione in tv di Fabrizio Frizzi, ieri per la “ghigliottina” finale della puntata de L’eredità. Il suo sorriso e la sua simpatia mancheranno a tutti. Davvero.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here