Addio all’attore Tony Sirico, il mafioso Paulie Gualtieri de I Soprano

I Soprano - Tony Sirico
I Soprano - Tony Sirico

È morto Tony Sirico, attore italoamericano celebre per il ruolo del mafioso Paulie Gualtieri nella serie I Soprano

L’attore Tony Sirico, noto per aver interpretato il mafioso Paulie Gualtieri nella serie I Soprano, è morto venerdì, come ha confermato a Variety il suo manager, non rivelando però le cause del decesso. Sirico avrebbe compiuto 80 anni fra tre settimane, il 29 luglio.

Sirico ha interpretato un’ottantina tra film e serie tv, ma il ruolo per cui è ricordato e amato dal pubblico è quello di Paulie “Walnuts” Gualtieri di Virico, un soldato di fanteria ferocemente divertente per Tony Soprano (James Gandolfini) con battute come nessun altro, che ha spesso rubato la scena ne I Soprano sin dall’inizio. Sirico ha bilanciato l’animo minaccioso di Paulie con il suo umorismo impassibile e la sua propensione per i malapropismi, una volta chiamando Sun Tzu “Sun Tuh-Zoo”, riferendosi in seguito al filosofo come al “Principe cinese Matchabelli”. Sirico è apparso in tutte e sei le stagioni della serie, dopo aver inizialmente fatto un’audizione per il ruolo di Zio Junior, parte poi andata a Dominic Chianese.

Nato come Gennaro Anthony Sirico Jr. il 24 luglio 1942 da una famiglia italiana a New York City, Sirico ha trascorso gran parte della sua prima infanzia a mettersi nei guai con la legge ed è stato associato alla famiglia criminale Colombo nella vita reale. È stato arrestato 28 volte – prima a 7 anni dopo aver rubato monetine da un’edicola – prima di iniziare a recitare. È andato in prigione due volte, una dopo essere stato accusato di possesso di un’arma illegale e l’altra per rapina a mano armata. Nel 1990 raccontò al Los Angeles Times: «Dove sono cresciuto, ogni ragazzo cercava di mettersi alla prova. Dovevi avere o un tatuaggio oppure un foro di proiettile».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome