Addio a Gianni Dei, attore e cantante, da Patrick vive ancora al dolore di Mara Venier

Gianni Dei
Gianni Dei

Morto l’attore e cantante Gianni Dei, caratterista di tanti b-movie e protagonista di Pronto… c’è una certa Giuliana per te e Patrick vive ancora; il ricordo della sua amica del cuore Mara Venier e il profetico saluto a Domenica In

L’attore e cantante Gianni Dei, noto caratterista del cinema italiano di genere, è morto a Roma all’età di 79 anni. Ad annunciarlo la sua amica di sempre Mara Venier, con un post su Instagram in cui racconta tutto il suo dolore «il mio cuore è spezzato».


Gianni Dei avrebbe compiuto 80 anni fra un paio di mesi, e la Venier proprio ieri pomeriggio nel corso di Domenica In lo aveva calorosamente salutato (video qui sotto), augurandogli di rimettersi presto dalla malattia che lo aveva colpito.

Mara Venier saluta Gianni Dei che muore poche ore dopo

Nato a Bologna il 21 dicembre 1940, Gianni Dei è stato un noto caratterista del periodo fra gli anni sessanta e gli anni ottanta. E’ stato interprete di b-movie e film più importanti (comici, commedia all’italiana, commedia erotica all’italiana, musicarelli, thriller, polizieschi, horror). Il suo primo ruolo di un certo rilievo è stato nella commedia giovanilistica del 1967 Pronto… c’è una certa Giuliana per te di Massimo Franciosa. In carriera ha girato una cinquantina di film, di cui ultimi sono stati distribuiti a fine anni ottanta.

Tra i suoi film: “Via Margutta (1960)”, “Io bacio… tu baci” (1961), “I due pericoli pubblici (1964)”, “Te lo leggo negli occhi” (1965), “La settima tomba” (1965), “I peccati di Madame Bovary” (1969), “Un bianco vestito per Marialé” (1972), “Il sesso della strega” (1973), “Gli assassini sono nostri ospiti” (1974), “Napoli storia d’amore e di vendetta” (1979), “Giallo a Venezia” (1979), “Patrick vive ancora” (1980) per il quale è ancora oggi ricordato dai fan dei b-movie, “La guerra sul fronte Est” (1981), “Manhattan gigolò” (1986), “L’ultima scena” (2011).

In tempi più recenti è apparso nei documentari “Paura: Lucio Fulci Remembered – Volume 1” (2008) e “Not Quite Hollywood: The Wild, Untold Story of Ozploitation!” (2008). Si è cimentato anche come cantante, incidendo alcuni album e apparendo in diverse trasmissioni televisive.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui