Addio a Dean Stockwell, star di In viaggio nel tempo e pluripremiato a Cannes

Dean Stockwell
Dean Stockwell

È morto Dean Stockwell, celebre caratterista del cinema americano, ma anche per ben due volte miglior attore a Cannes e vincitore di due Golden Globe, star della serie In viaggio nel tempo (Quantum Leap)

Dean Stockwell, pluripremiato attore noto per aver interpretato l’ammiraglio Al Calavicci nella popolare serie di fantascienza In viaggio nel tempo (Quantum Leap), è morto domenica per cause naturali all’età di 85 anni.

Nato come Robert Dean Stockwell nel 1936, l’attore ha avuto una lunga ed importante carriera che ha attraversato sia cinema che televisione. Ha iniziato la sua carriera all’età di 7 anni, esibendosi a Broadway e lavorando per la Metro-Goldwyn-Mayer in diversi film come Due marinai e una ragazza, al fianco di Frank Sinatra e Gene Kelly, o i due con Gregory Peck La valle del destino e Barriera invisibile. Per quest’ultimo vinse il Golden Globe come miglior attor giovane nel 1948, divenendo in quell’anno un’autentica star anche grazie al successo del film Il ragazzo dai capelli verdi di Joseph Losey.

Stockwell ha continuato poi a recitare in cinema, televisione e Broadway, ottenendo un’altra nomination ai Golden Globe nel 1961 per Figli e amanti di Jack Cardiff e soprattutto vincendo il premio di miglior attore al Festival di Cannes nel 1959 per Frenesia del delitto accanto ad Orson Welles e nel 1962 per Il lungo viaggio verso la notte di Sidney Lumet con Katherine Hepburn. Negli anni 60′ e ’70 si è quindi specializzato in ruoli da non protagonista e in film di genere.

Il ritorno ad alti livelli fu nel 1984 con Paris, Texas di Wim Wenders, film grazie al quale la sua carriera fu rilanciata, portandolo a ruoli indimenticabili e a lavorare con importanti registi, come David Lynch per Dune e Velluto blu, William Friedkin per Vivere e morire a Los Angeles, Francis Ford Coppola per Giardini di pietra, Tucker – Un uomo e il suo sogno e L’uomo della pioggia, Robert Altman per I protagonisti, Jonathan Demme per The Manchurian Candidate e Una vedova allegra… ma non troppo, per il quale ottenne una nomination all’Oscar come attore non protagonista nel 1989. Ha partecipato anche a film come Beverly Hills Cop II di Tony Scotti e Air Force One di Wolfgang Petersen.

Dal 1989 ha interpretato quello che resta il suo ruolo forse più celebre, l’ammiraglio “Al Calavicci accanto a Scott Bakula nella serie fanta-storica In viaggio nel tempo (Quantum Leap). Le cinque stagioni del telefilm gli hanno regalato ben quattro nomination consecutive agli Emmy che altrettante ai Golden Globe, che riesce anche a vincere nel 1990. Nel 1992 ha ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame per i suoi successi. Sono poi seguiti altri progetti, tra cui le serie Battlestar Galactica e JAG, fino al ritiro dalla recitazione nel 2015, con oltre 200 titoli in carriera. Negli ultimi anni ha creato ed esposto opere d’arte con il suo nome completo.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui