La Milano Music Week 2018 è stata un successo

Milano Music Week 2018 - banner

Chiude con grande successo la Milano Music Week 2018, e si pensa già alla prossima edizione dal 18 al 24 novembre 2019. Con un programma densissimo, i protagonisti hanno raccontato il mondo della musica e i suoi protagonisti, confermando il ruolo e la vitalità di Milano come Music City internazionale.

Si è appena chiusa con grande successo la Milano Music Week 2018 – sold out per gli oltre 170 appuntamenti che si sono susseguiti nel corso della settimana – e l’entusiasmo da parte del pubblico, dei promotori e di tutti gli operatori coinvolti fa già guardare alla prossima edizione, che si terrà dal 18 al 24 novembre 2019, sempre nell’ambito del palinsesto di yesmilano.

«La Milano Music Week – dichiara il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala – è stata un vero successo a dimostrazione di due verità: Milano è città che ama la musica, ma è anche città molto amata dagli addetti ai lavori che la scelgono, sempre di più, per creare musica e presentarla al grande pubblico. Lo abbiamo visto durante questa settimana in cui i tanti e diversi appuntamenti sono stati affollatissimi, sia per ascoltare le diverse esibizioni sia per parlare di musica. La Milano Music Week è stata anche l’occasione per dialogare sulla città, come fatto da me e Marracash alla Santeria. Una serata davvero bella in cui abbiamo parlato del presente e del futuro di Milano, in modo aperto e immediato. Un racconto di cui la musica, sono certo, non tarderà a essere espressione».

 «Il risultato di questa edizione della Milano Music Week è entusiasmante. Per tutta la settimana ogni appuntamento, da quelli più tecnici ai momenti di formazione fino ai concerti e ai dj set ha visto una straordinaria partecipazione di pubblico che ci inorgoglisce e conferma Milano come città della musica», afferma Luca De Gennaro, curatore della Milano Music Week e Vice Presidente Talent & Music di Viacom International Media Networks. «Abbiamo incontrato molta gente arrivata da altre parti d’Italia per apprendere, conoscere i professionisti della musica, entrare in contatto con l’industria musicale, e naturalmente per divertirsi. Abbiamo raccontato la musica in tutte le sue forme attraverso la collaborazione attiva delle figure fondamentali della filiera musicale cittadina, che hanno capito lo spirito della manifestazione organizzando eventi belli e di successo, che hanno messo in primo piano la cultura e il lavoro che c’è dietro la musica. Ringraziamo tutti di cuore e pensiamo già all’edizione del 2019».

Milano Music Week 2018

L’edizione 2018 ha avuto l’onore di ospitare alcuni momenti molto speciali, a partire dalla serata inaugurale con il racconto intimo e intenso di Elisa, protagonista di una puntata live di Storytellers – il format di VH1 e Viacom, main partner della Milano Music Week – che sarà trasmesso il 19 dicembre sui canali di Viacom Italia, fino alla presentazione in anteprima alla stampa mondiale del nuovo progetto discografico di Eros Ramazzotti Vita ce n’è nella prestigiosa cornice del Castello Sforzesco con la possibilità per alcuni fan, grazie alla collaborazione con Universal Music, di ascoltare in anteprima assoluta il nuovo album, di visitare lo studio di registrazione e incontrare l’artista. Inedita anche l’intervista del rapper Marracash al Sindaco Giuseppe Sala, in un insolito confronto – ideato e organizzato da Santeria Social Club in collaborazione con il Comune di Milano – tra due “milanesi” doc con esperienze professionali fortemente distanti, che hanno affrontato il tema de “La città del futuro”, passando dalla musica ai giovani ai social media, fino al lavoro e all’abitare contemporaneo.

Tante le opportunità anche per gli artisti emergenti che hanno potuto confrontarsi con professionisti del settore ed esibirsi negli studi delle principali case discografiche – Sony Music, Warner Music e Universal Music – che hanno aperto le porte al pubblico ospitando eccezionalmente nelle proprie sedi provini live di nuovi artisti. Mentre gli Educational Partners della Milano Music Week – CPM, SAE Institute, Master In Comunicazione Musicale ALMED – si sono confermati asse portante del progetto e hanno messo a disposizione le loro sedi e professionalità per incontri, seminari, workshop, masterclass e lezioni aperte incentrate sulle professioni e l’industria della musica.

Immancabile il party ufficiale di chiusura della Milano Music Week firmato da Billboard Italia con una grande festa per festeggiare anche il primo compleanno del canale multipiattaforma con tanti artisti e personalità del mondo dello spettacolo, tra i quali Le Vibrazioni, Andro, Emma e molti altri.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui