Magellano, ecco la special edition dell’album di Francesco Gabbani

Magellano special edition - copertina

Dopo la vittoria al Festival di Sanremo 2017 e il successo ottenuto negli ultimi mesi, Francesco Gabbani pubblica una nuova edizione di Magellano, che include all’interno il live Sudore, fiato, cuore, registrato durante l’ultimo tour.

Un anno da incorniciare

È stato un 2017 da incorniciare quello di Francesco Gabbani: alla vittoria del Festival di Sanremo con Occidentali’s Karma (hit che ha permesso al cantautore di primeggiare per settimane nelle classifiche), si è presto affiancato il successo del suo terzo album Magellano, che ha ottenuto un notevole consenso (testimoniato anche dal disco di platino), grazie anche a  brani come Tra le granite e le granate e l’ultimo singolo Pachidermi e pappagalli, senza dimenticare il lungo tour che lo ha visto attraversare la penisola italiana e la partecipazione all’Eurovision Song Festival in cui, nonostante il nono posto finale, è risultato uno degli artisti più apprezzati

Il racconto del tour

La grande novità di questa special edition è la presenza dell’album live Sudore, fiato, cuore, contenente 17 brani registrati durante il tour estivo dove, oltre alle tracce di Magellano, sono presenti i maggiori successi dello stesso Gabbani, da Amen a Eternamente Ora. La dimensione live è forse la parte migliore del cantautore toscano, che delle performance sul palco ha fatto un vero e proprio segno distintivo, capace di interagire con il pubblico come pochi altri in Italia; capacità dimostrata anche sul palco dell’Ariston, con la presenza fissa della scimmia ad accompagnare le sue esibizioni che ha smosso potremmo dire anche il pubblico sanremese, di solito molto composto sulle poltrone.

Francesco Gabbani - foto
Francesco Gabbani

Si può fare di più

Sebbene Magellano abbia riscosso molto successo, l’album è tutt’altro che un lavoro perfetto. Sia chiaro, le otto tracce presenti sono delle buone pop song (specie in relazione a quanto c’è oggi in giro), ma la sensazione principale è quella dell’incompiutezza: a partire dalla title track, che scivola tra pop-danzereccio da classifica e ritmi tribali, passando per Foglie al gelo (il brano più candido dell’album, che però risulta a tratti melenso), fino ai tre singoli già citati (Occidentali’s Karma, Pachidermi e pappagalli e Tra le granite e le granate), che risultano essere tre “macedonie” su abitudini e luoghi comuni legati agli esseri umani e, nonostante spingano l’ascoltatore ad una riflessione attenta, non raggiungono quell’acume che lo stesso Gabbani sembra suggerire. Il talento poliedrico del cantautore potrebbe produrre molto di più, visto il talento nella scrittura e una musicalità non da tutti, e per questo sentiamo che questo lavoro non è perfettamente riuscito. Magellano è un album di facile presa, discreto compromesso tra pretesa artistica e commerciale che, dalla nuova versione, trarrà sicuro giovamento.

Magellano special edition di Francesco Gabbani, è uscito il 17 novembre 2018 per l’etichetta discografica BMG.

[yasr_overall_rating]

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui