L’immortale: dopo Gomorra, Ciro Di Marzio al cinema (teaser)

Cominciano le riprese de L’immortale, un film di e con Marco D’Amore ancora una volta nei panni dell’indimenticabile Ciro Di Marzio di Gomorra – La serie. Qui il primo teaser. A Natale nei cinema.

Sorpresa per i fan di Gomorra. Subito dopo i titoli di coda della puntata conclusiva della quarta stagione, andata in onda ieri sera su Sky Atlantic, sono state trasmesse alcune immagini di pochi secondi che hanno trasportato il pubblico dritto a quell’indimenticabile finale della terza che aveva visto Ciro Di Marzio uscire clamorosamente di scena. Ebbene, quelle stesse immagini annunciano oggi il via alle riprese de L’immortale, il film di e con Marco D’Amore, che ancora una volta vestirà i panni dell’indimenticabile personaggio, uno dei più iconici di Gomorra.

L’universo narrativo di Gomorra continua ad espandersi, configurandosi sempre più come un progetto cross-mediale, ora con un film per il grande schermo che fungerà da ponte tra due stagioni ma che sarà concepito come un vero e proprio capitolo altro della saga, perfettamente integrato nella serie originale prodotta da Sky e tratta dal romanzo di Roberto Saviano. Le riprese de L’immortale cominceranno il 17 maggio a Roma, per poi proseguire a Napoli e Riga per sette settimane. Il film è una produzione Cattleya e Vision Distribution in collaborazione con Beta Film. Soggetto e sceneggiatura sono di Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli, Marco D’Amore e Francesco Ghiaccio. L’immortale uscirà in sala a Natale 2019, distribuito da Vision Distribution.

Gomorra - Ciro Di Marzio (Marco D'Amore)
Marco D’Amore è Ciro Di Marzio nella serie originale Sky Gomorra.

Ha dichiarato Nicola Maccanico, Vice Presidente Esecutivo della Programmazione Sky Italia e Amministratore Delegato di Vision: «L’operazione L’immortale è la sintesi più alta della capacità del mondo Sky di mettere opportunità narrative uniche a disposizione delle proprie storie e dei propri personaggi. Grazie a Vision, a Cattleya ed al talento artistico di un gruppo che ha fatto storia, per la prima volta ci sarà una continuità narrativa tra serialità e declinazione cinematografica della stessa. L’immortale infatti racconta una storia che crea il necessario ponte di collegamento tra la quarta e la quinta stagione di Gomorra in un percorso di andata e ritorno tra sala e televisione mai visto prima. Siamo orgogliosi e pronti a raccogliere questa ulteriore sfida di innovazione nel racconto audiovisivo. L’immortale sarà un grande film che confermerà il valore produttivo superiore di questa property ed il suo incredibile seguito di pubblico».

Così parla Marco D’Amore: «Ciro Di Marzio è il male assoluto, il gesto efferato, la violenza ingiustificabile. Ma è anche la tenerezza improvvisa di una carezza, la compassione per il dolore, il gesto eroico del sacrificio. Ciro è una vetta insormontabile, un abisso senza fondo o lo sguardo sul precipizio, a seconda da quale punto di vista lo si osservi. È un personaggio totale, conflittuale, tridimensionale. Ha, a mio avviso, la potenza dei grandi protagonisti della letteratura teatrale come l’Amleto o lo Jago di Shakespeare, il Caligola di Camus. Non ho mai smesso di pensare a lui, di interrogarlo come un oracolo nero, di sognarlo e averne l’incubo. Questa ossessione mi ha fatto immaginare infinite storie possibili che ne ampliassero il racconto. Una di queste ha preso sempre più spazio diventando in breve tempo il desiderio assoluto di farne un film. Devo la partenza di questo progetto a Riccardo Tozzi e Nicola Maccanico che hanno sentito la vertigine del grande racconto ed hanno profuso grandi sforzi per realizzarlo. A poche settimane dal set ho l’emozione delle grandi imprese, la paura dell’esordio ma anche la consapevolezza di avere tra le mani una storia che può far battere il cuore, turbare gli animi e stimolare le intelligenze. La storia di un uomo che sa quale condanna sia essere Immortale».

Gomorra 4 set - Marco D'Amore
Marco D’Amore sul set del sesto episodio di Gomorra 4. Credits: Sky

Qui la nostra ultima video-intervista a Marco D’Amore, in cui ci raccontava della sua nostalgia per Ciro e dell’esperienza come regista nella quarta stagione di Gomorra. Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here