L’immortale: miglior esordio italiano degli ultimi cinque anni

L'Immortale - Marco D'Amore
Marco D'Amore sul set de L'Immortale

Al suo debutto in sala L’immortale, film diretto e interpretato da Marco D’Amore, conquista la vetta del box office, diventando il miglior esordio italiano degli ultimi cinque anni.

Nel suo primo giorno di programmazione nei cinema L’Immortale conquista la vetta del box office. Il film diretto e interpretato da Marco D’Amore incassa la cifra record di 602.973 euro, con un totale di 87.860 spettatori e una media per copia di 1399 euro, e diventa il film italiano con il miglior debutto al botteghino, in un giorno feriale, degli ultimi cinque anni e la terza migliore apertura di sempre per un film italiano non commedia.

Ecco il video della conferenza integrale di L’Immortale, con Marco D’Amore

L’Immortale, che segna il grande ritorno al cinema di Ciro Di Marzio, il personaggio reso celebre da Gomorra – La serie, è una produzione Cattleya – parte di ITV Studios – con Vision Distribution in collaborazione con SKY, TIMVISION e Beta Film ed è distribuito da Vision Distribution. La sceneggiatura è scritta da Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli, Marco D’Amore, Francesco Ghiaccio e Giulia Forgione.

«È un risultato straordinario per un film fondato su un’idea e non sulla comicità o sul cast e per un’opera prima. La serialità italiana deve molto al cinema e oggi, finalmente, gli restituisce qualcosa: il racconto epico. E traghetta in sala, a vedere un film italiano, un grande pubblico, linfa vitale del cinema» afferma Riccardo Tozzi, produttore e fondatore di Cattleya.

«Un numero impressionante che conferma la magia della sala e la sua forza attrattiva – dichiara Nicola Maccanico, amministratore delegato di Vision Distribution – È la vittoria di un’idea, di un percorso narrativo unico e di un grande artista che ci ha regalato un film d’esordio che resterà: Marco D’Amore. Cinema e serialità televisiva non sono mai stati così complementari, il coraggio di innovare ci può portare in una dimensione di successo ancora inesplorata dal cinema italiano di genere. Un grazie particolare a Riccardo Tozzi e Cattleya che non hanno mai paura di immaginare un futuro diverso».

Commenta Marco D’Amore: «Sono felice, emozionato, frastornato da questa accoglienza. Non posso che ringraziare il pubblico, i miei produttori e tutti coloro che hanno creduto a questa meravigliosa scommessa che oggi possiamo dire vinta».

L'Immortale - Marco D'Amore e Giuseppe Aiello
L’Immortale – Marco D’Amore e Giuseppe Aiello

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui