La stagione della caccia: video intervista a Roan Johnson

A Roan Johnson il compito di portare La stagione della caccia sul piccolo schermo. Aiutato dalla sceneggiatura di Francesco Bruni, Leonardo Marini e dello stesso Andrea Camilleri (che ha pubblicato il romanzo nel 1992 con la Sellerio editore), il regista ha raccontato di aver fatto fatica a capire subito chi fosse il protagonista e quale filo conduttore seguire. Poi ha realizzato che la critica al patriarcato e la ricchezza dei personaggi dovevano guidarlo nel suo impegnativo lavoro. Felice del cast che ha avuto a disposizione e soddisfatto del prodotto consegnato al giudizio del pubblico, il regista ha parlato con orgoglio della pellicola che vede la sua firma.

Trama: La famiglia Peluso è una ricca stirpe di proprietari terrieri. I più nobili tra i nobili, a Vigata. Un giorno arriva in paese un nuovo farmacista, Fofó La Matina (Francesco Scianna). Da quel momento, i Peluso iniziano a morire ad uno ad uno. Come in una battuta di caccia, appunto. Tra i protagonisti della storia il capofamiglia Don Totò (Tommaso Ragno), sua moglie Donna Matilde (Donatella Finocchiaro), la figlia ‘Ntontò (Miriam Dalmazio), il cugino Nenè Impiduglia (Alessio Vassallo) e il parroco di Vigata (Ninni Bruschetta).

La stagione della caccia: il regista Roan Johnson sul set
Il regista Roan Johnson sul set de La stagione della caccia

La stagione della caccia (qui la recensione) va in onda su Rai 1 il 25 febbraio 2019 prodotto da Palomar in collaborazione con Rai Fiction.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui