La Prima Estate 2024, il racconto della 5° serata con headliner Paolo Nutini

Paolo Nutini live - La Prima Estate 2024 - ph. Stefano Dalle Luche
Paolo Nutini live - La Prima Estate 2024 - ph. Stefano Dalle Luche

Ecco il racconto della quinta giornata de La Prima Estate 2024 con headliner Paolo Nutini, sul palco anche Michael Kiwanuka, gli Swim School e i Black Country, New Road

Nella quinta giornata de La Prima Estate 2024, il festival organizzato a Lido Di Camaiore e concepito come una vacanza, spazio a grandi artisti della musica internazionale che hanno calcato il palco del Parco Bussola Domani. Rispetto alla scorsa edizione da sottolineare dei notevoli miglioramenti organizzativi, con la novità nella presenza di un palco per artisti emergenti che si esibiscono tra una pausa e un’altra su un piccolo palco posizionato di fronte all’area ristoro mentre su quello principale c’è il cambio di strumentazione. Aprono i Swim School, trio scozzese pop-rock con grande grinta e una forte presenza scenica da parte della frontman Alice Johnson.

Swim School - La Prima Estate 2024 - ph. Stefano Dalle Luche
Swim School – La Prima Estate 2024 – ph. Stefano Dalle Luche

Da Cambridge invece i Black Country, New Road, innovativo gruppo rock sperimentale, con sfumature jazz, che presenta il loro progetto con molti brani di lunga durata rispetto agli standard canonici, con strumentali, improvvisazioni sonore e l’idea d’insieme che è rafforzata dal posizionamento della voce non al centro ma sulla sinistra. Quasi un’ora di set che crea la giusta atmosfera in vista di quello che seguirà nel corso della serata.

Black Country New Road - La Prima Estate 2024 - ph. Stefano Dalle Luche
Black Country New Road – La Prima Estate 2024 – ph. Stefano Dalle Luche

Segue Michael Kiwanuka, londinese di origini ugandesi, molto apprezzato nel mondo soul, con la sua musica che risente di influenze africane, con ascendenze tribali, un coro e immagini proiettate che lanciano messaggi di uguaglianza e di pace, quanto mai attuali. Tre album all’attivo, tutti certificati oro nel Regno Unito, l’ultimo dei quali ha consentito all’artista di aggiudicarsi il prestigioso Mercury Prize e la sua prima nomination ai Grammy Award per il Miglior Album Rock.

Michael Kiwanukua - La Prima Estate 2024 - ph. Stefano Dalle Luche
Michael Kiwanukua – La Prima Estate 2024 – ph. Stefano Dalle Luche

Ma l’headliner di sabato 22 giugno era Paolo Nutini, scozzese ma originario di Barga da parte paterna, borgo non molto distante da Lido di Camaiore, tanto che sul finale il cantautore racconterà ai presenti che i suoi genitori frequentavano questo Parco da adolescenti, assistendo ai concerti dei grandi della musica italiana, da Renato Zero a Mina. Rispetto ai tour precedenti Nutini introduce elementi elettronici in alcuni brani, come in Scream (Funk My Life Up). Non mancano i pezzi più iconici del suo repertorio, da New Shoes a Candy, da Iron Sky a Last Request, con cui congeda il pubblico in una versione chitarra e voce.

Paolo Nutini - La Prima Estate 2024 - ph. Stefano Dalle Luche
Paolo Nutini – La Prima Estate 2024 – ph. Stefano Dalle Luche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome