La marcia delle donne: la programmazione La7, La7d e La7Prime per l’8 marzo

La marcia delle donne: la programmazione La7, La7d e La7Prime per l'8 marzo

La marcia delle donne: l’8 marzo una grande offerta di La7, La7d e La7Prime per la Giornata Internazionale delle Donne

La Marcia delle donne è il titolo che lunedì 8 marzo – in occasione della giornata internazionale delle donne – farà da cornice alla programmazione di La7, La7d e La7Prime, per ricordare le conquiste politiche, sociali ed economiche delle donne nella storia, ma anche per accendere i riflettori sulle discriminazioni e le violenze di cui sono oggetto ancora oggi. Un tema che – nell’ultimo anno segnato dalla presenza del coronavirus – ha assunto per effetto della pandemia una centralità ancora più rilevante nel dibattito politico, culturale e sociale.

Una giornata speciale che coinvolgerà le due Tv del Gruppo Cairo Communication e le sue piattaforme web attraverso una ricca offerta che darà spazio a una serie di appuntamenti tra film, documentari, biografie e approfondimenti dedicati.

LA7

Su La7 in prime time andrà in onda il film The Lady – L’amore per la libertà – diretto da Luc Besson – straordinaria avventura umana e politica di Aung San Suu Kyi, pacifista birmana attiva da decenni contro la dittatura nel suo paese e per la difesa dei diritti umani. Un tema di grande attualità: infatti la leader del Myanmar lo scorso febbraio è stata deposta e arrestata durante un colpo di stato militare.

A seguire sarà la volta di Albert Nobbs con Glen Close, storia di una donna irlandese del XIX secolo che si traveste da uomo e lavora come maggiordomo per venti anni, film che ha ottenuto 3 candidature a Premi Oscar e 3 candidature a Golden Globes.

Sempre su La7 al pomeriggio alle 16.40 Tagadoc proporrà il documentario biografico Giovanna Cau, diversamente giovane: storia del primo avvocato donna del cinema italiano che ha rappresentato gli interessi di personalità come Federico Fellini, Sophia Loren, Ettore Scola, Luchino Visconti, Alberto Moravia, Italo Calvino, Natalia Ginzburg, Vasco Pratolini, Marcello Mastroianni.

La7d

Su La7d In prime time e in prima assoluta alle 21.30 andrà in onda Tutte a casa – Memorie digitali da un mondo sospeso, documentario prodotto da Collettivo tutte a casa con un crowdfunding su Produzioni dal basso e un raccolta fondi durata 3 mesi che ha superato l’obiettivo di 15.000 euro. Uno straordinario affresco di voci del lockdown da marzo a giugno 2020 in Italia, narrato dal punto di vista delle donne che da Nord a Sud raccontano attimi della loro quarantena in quei primi due mesi in cui la vita si è sospesa.

A seguire altri due appuntamenti con Il club delle prime mogli, film diretto da Hugh Wilson con Goldie Hawn e Diane Keaton, e Coco Chanel & Igor Stravinsky, film presentato al Festival di Cannes diretto da Jan Kounen interpretato da Mads Mikkelsen e Anna Mouglalis.

Ma la giornata su La7d partirà fin dalle 6 di mattina tra documentari, film e biografie dedicate icone femminili degli ultimi decenni, tra cui Brigitte Bardot, Maria Callas, Lady D, Margareth Thatcher, Agatha Christie, Angela Merkel, Audrey Hepburn.

Al pomeriggio sarà la volta di This changes everything: coinvolgente docufilm prodotto da Geena Davis che ridisegna gli scandali sessuali e il movimento #metoo con le testimonianze di Meryl Streep, Reese Witherspoon, Cate Blanchett, Jessica Chastain, Natalie Portman; Potiche, la bella statuina, film diretto da Francois Ozon presentato in concorso alla 67ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, con le interpretazioni di Catherine Deveuve e Gerard Depardieu che ripercorre la storia di Suzanne, moglie di un ricco industriale senza scrupoli che in seguito a uno sciopero e al sequestro dello spietato marito da parte dei suoi operai, si ritroverà a sostituirlo alla guida della fabbrica.

La7Prime

L’offerta editoriale on demand senza canone e abbonamento di La7Prime visibile su www.la7.it/la7prime offre alcuni tra i migliori titoli dedicati alle donne tra cui Persepolis, film di animazione candidato all’Oscar scritto e diretto da Marjane Satrapi che narra la vita dell’autrice e racconta l’evoluzione e i mutamenti che ha subìto in seguito alla rivoluzione islamica; Viaggio a Kandahar di Mohsen Makhmalbaf: storia di Nafas, giornalista afgana riuscita a riparare in Canada fuggendo dal regime talebano; La sorgente dell’amore di Radu Mihaileanu; vicenda è ambientata in un remoto villaggio del Nord Africa, in cui è tradizione che le donne provvedano al rifornimento idrico della famiglia; La ragazza delle balene diretto da Niki Caro e candidato al premio Oscar che mostra una donna compiere azioni che in realtà tra i maori sono permesse solo agli uomini.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui