Jova Beach Party 2022, a Bresso gran finale con Elisa, Morandi, Rkomi

Jova Beach Party 2022 - Bresso
Jova Beach Party 2022 - Bresso

A Bresso il gran finale del Jova Beach Party 2022 con Elisa, Gianni Morandi e Rkomi

Dopo aver navigato nei mari di tutta Italia, macinando chilometri di musica ed entusiasmo, il veliero di Lorenzo Jovanotti ha raggiunto l’aeroporto di Milano Bresso per il gran finale, la grande festa di fine estate targata Jova Beach Party. Oggi l’ultima chiamata del Volo JBP 2022, l’incredibile viaggio in direzione futuro che ha per pilota Lorenzo e per passeggeri una carovana di migliaia di scatenati. Sul palco con Jova, per salutare l’estate e rendere questa giornata ancora più unica e incancellabile, si alterneranno Tommaso Paradiso, Elisa, Gianni Morandi e Rkomi, 4 degli oltre  160 ospiti che hanno arricchito questa speciale edizione suonando sui tre palchi.

“Quest’anno il pubblico ha fatto una scelta precisa, dalla Lombardia sono partite migliaia di persone per andare a Lignano, Roccella Jonica, Viareggio. La gente vuole andare in spiaggia perché si diverte di più. La data in montagna ad Aosta è stata quella con meno pubblico, tutti hanno scelto di andare al mare. Non ho mai visto uscire la gente dai concerti con questo sorriso stampato sulle labbra. Quando si parla di disagi, non si parla mai invece della gioia di mezzo milione di persone nel venire al Jova Beach Party: abbiamo un pubblico che copre 3-4 generazioni e i commenti sono veramente entusiasti. Se devo pensare alla soddisfazione di realizzare qualcosa di unico, farei altre dieci edizioni – Maurizio Salvadori, organizzatore e produttore.

Gaetano Benedetto, Presidente del Centro studi WWF Italia: “Siamo qua perché crediamo che la transizione ecologica si faccia con le persone e questa è una straordinaria occasione per fare arrivare, grazie a Lorenzo, il messaggio della sostenibilità a quante più persone possibili. La presenza del WWF è faticosa perché abbiamo preteso tanto dalla produzione in termini di lavoro preparatorio e di screening ambientale nel raggio di 3 km dai luoghi dei concerti, e un monitoraggio preventivo delle aree coinvolte. Quello che viene fatto con il JBP non ha paragone alcuno, non c’è un concerto con un’analisi preventiva così rigorosa, tutta la parte di sicurezza, tutti i passaggi sono pianificati e controllati”.

Ri-party-amo, la raccolta fondi sviluppata da Jova Beach Party, WWF e Intesa San Paolo ha superato i 3 milioni di euro. I 21 appuntamenti dell’estate sono stati anche l’occasione per il reclutamento per pulire le spiagge. Dal 18 settembre ci sarà il primo appuntamento di pulizia a Roma. Per tutti coloro che volessero avere maggiori info, www.wwf.it.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui