John Mollo: l’addio al creatore dei costumi di Star Wars

John Mollo

John Mollo, il premio Oscar creatore dei costumi di Star Wars, muore all’età di 86 anni. Ci uniamo al commiato dell’enorme fandom della saga ricordando le tappe fondamentali della sua carriera.

Non solo un costumista: un vero esperto di storia

Consacrato al successo dal suo lavoro per la famosissima saga di Star Wars, John Mollo non era soltanto un costumista, ma un vero e proprio esperto in storia. Prima di dedicarsi ai costumi, infatti, Mollo lavorò come consulente storico prendendo parte a numerosi film. Spicca tra i vari titoli quello di Barry Lindon di Stanley Kubrick, il cui lavoro sui costumi è di certo non del tutto indifferente.

L’incontro con George Lucas

Proprio dopo aver terminato la sua collaborazione con il regista americano, John Mollo conobbe George Lucas, agli Elstree Studios di Borehamwood. Da qui inizia la fama che consacrerà Mollo al successo e al riconoscimento internazionale. L’ormai famosissimo creatore della serie cult Star Wars lo assunse subito, nonostante Mollo non avesse conoscenze specifiche in ambito fantascientifico.

L’ispirazione bellica per Star Wars

Tuttavia, le sue conoscenze storiche lo aiutarono non poco nella realizzazione dei costumi della serie più famosa di tutti i tempi. In effetti, a ben guardare, John Mollo si ispirò molto alle divise portate dai soldati e dai militari durante la prima guerra mondiale e durante la seconda. In particolare, a ispirare Mollo furono le corazze da trincea e gli elmetti portati dai nazisti. Sono entrati ormai nell’immaginario i costumi di Han-Solo, Obi-Wan, Leia e l’indimenticabile Darth Vader.

John Mollo: tra premi e riconoscimenti

Proprio per Star Wars vinse il suo primo Premio Oscar nel 1978, ma questo di certo non fu il suo ultimo riconoscimenti. Nel 1986 raddoppia i meriti vincendo un ulteriore Premio Oscar per Gandhi di Richard Attenborough, dove appare altresì in veste di costumista. Notevoli anche le collaborazioni in altri film: ricordiamo la sua partecipazione in Charlot-Charlie Chaplin e Alien, dove il suo tocco ha contribuito alla costruzione dell’immaginario circa alieni e mondi lontani.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui