Irama pronto per Sanremo: «Mi sento cresciuto, ci saranno sorprese sul palco»

Irama 2021 (1)
Irama

Irama parteciperà al Festival di Sanremo 2021 con La genesi del tuo colore e ci ha raccontato come è nato il pezzo, di come si senta cresciuto, dei suoi obiettivi e progetti futuri, e annunciando sorprese sul palco…

Irama parteciperà al Festival di Sanremo 2021 con La genesi del tuo colore, brano che vede la produzione di Dardust. Presentando alla stampa la sua partecipazione l’ex vincitore di Amici ha esordito raccontando di cosa parla il pezzo: «Il brano ha sonorità molto spinte, in un modo anche coraggioso per un palco come l’Ariston. Non nasce con l’intenzione di presentarla a Sanremo. Quando mi approccio alla musica tendo spontaneamente a seguire un flusso creativo. La canzone è nata a livello melodico a cappella e nella scrittura a partire da un’immagine che mi ha cullato e traumatizzato al tempo stesso, necessitavo di una platea così vasta per trasmetterne le vibrazioni. Il pezzo è molto fresco ma contiene venature malinconiche che dominano, trae ispirazione da un video in cui un ragazzo rasa i capelli a una sua coetanea che piange e subito dopo rasa la sua. È un’immagine potente, senza lingue, da cui nascono le parole della canzone. Quindi combaciano sofferenza e libertà».

Filippo si approccia a questa nuova esperienza sanremese consapevole di essere cresciuto sia dal punto di vista umano che artistico: «Salgo sul palco con maggiore consapevolezza. Mi sento cresciuto e più responsabile ma è sempre come fosse la prima volta. Il brano è l’inizio di un nuovo progetto dopo l’EP Crepe che mi ha dato molte soddisfazioni. Nel tempo ho ottenuto ottimi risultati ma ho comunque tanto da imparare e dare. Questo lavoro comporta fatica, ma piano piano si arriva alla meta».

Irama 2021 (2)
Irama

Il colore è il sostantivo protagonista del titolo e lui sceglie il bordeaux: «Il colore ha molto significato nella vita ma non è facile però assegnare un colore alla vita. Scelgo però il bordeaux perché passionale, carnale, elegante ma con venature negative, un colore pesante che ricorda il sangue e che rappresenta la vita di un artista, positiva ma con del nero. Nei momenti di sofferenza e di esasperazione, che non puoi controllare e che non ti aspetti, esplode il colore. Siamo tutti pieni di colori che esplodono e ci rendono uguali. In questo momento siamo grigi perché costretti a sottostare a degli obblighi data la situazione e quindi il colore non esplode».

La genesi del tuo colore non è stato influenzata dal lockdown, periodo in cui ha sentito l’esigenza di dare un proprio contributo grazie alla pubblicazione del singolo Milano insieme a Francesco Sarcina, i cui proventi sono andati a sostegno dell’ospedale Niguarda della capitale lombarda: «Il brano sanremese non è stato condizionato dal lockdown. Neanche io mi sono sentito influenzato artisticamente, ma psicologicamente. Trovo che sia aumentata la mia sensibilità e l’attenzione verso le piccole cose che siamo tutti riusciti ad apprezzare maggiormente. Al tempo stesso porto il peso di un periodo difficile che finirà nei libri di storia».

Irama 2021 (3)
Irama

L’elemento scenografico e interpretativo è sempre stato molto curato da Irama che annuncia che ci saranno sorprese sul palco e che si è trovato molto bene con l’orchestra durante la prima prova: «Dal punto di vista dello spettacolo sto preparando qualcosa. Voglio ricordare e far ricordare le mie esibizioni, ma al momento non posso svelare di più. Mi mancherà il pubblico in sala e in città, le persone creano energia positiva. Non so ancora chi dirigerà l’orchestra ma la mia prova è stata davvero bella, mi sono sentito totalmente a mio agio e i musicisti avranno un grande spazio nella canzone».

Dopo il grande successo di Mediterranea, il singolo italiano più ascoltato in Italia su Spotify nel 2020, l’obiettivo rimane quello di superare se stesso: «Non sono in competizione con il resto del cast, trovo avvilente cercare di ostacolare qualcuno e prevalere su un altro, mi piace pensare però di riuscire sempre a superarmi e allargare il mio bacino di ascoltatori. Non sto a guardare se ottengo un disco di platino in più o in meno, vivo molto nel mio mondo, affronto tutto in modo sincero e quando arrivano i risultati festeggio con le persone che le hanno resi possibili». Per quanto riguarda i progetti futuri non ci sarà un disco nell’immediato: «La genesi del tuo colore non darà vita a un album al momento, ma aprirà un nuovo progetto che è tuttora in fase di elaborazione. La canzone è conseguenza dell’ultimo mio lavoro Crepe e sono orgoglioso di poter presentare un pezzo che si inserisce in una continuità rispetto ai miei ultimi singoli».

Irama 2021 (4)
Irama

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome