#iosuonodacasa, in un mese ben 300 concerti ma le donazioni deludono

#iosuonodacasa

Dopo un mese dall’inizio dell’iniziativa #iosuonodacasa, alla quale ha aderito anche il nostro quotidiano, sono più di 300 i concerti offerti al pubblico ma le donazioni deludono molto le aspettative e ciò è dovuto anche allo scarso interesse degli artisti alla causa.

Come ricorda Franco Zanetti di Rockol, domani 7 aprile saranno passate quattro settimane da quando abbiamo iniziato il progetto #iosuonodacasa. Il primo obbiettivo era quello di dare la maggiore visibilità possibile ai concerti “da casa” che molti artisti italiani hanno deciso di offrire ai loro fan, trasmettendoli via Instagram e/o Facebook. E diremmo che questo obbiettivo è stato raggiunto: ogni giorno, per quattro settimane,  quattordici siti, compreso il nostro hanno pubblicato e promosso ogni concerto “da casa” che abbia utilizzato l’hashtag #iosuonodacasa e lo abbia comunicato all’indirizzo email iosuonodacasa@gmail.com. A oggi sono più di trecento i concerti  in cartellone, di artisti famosi e di artisti sconosciuti, senza fare differenze. E pubblicando data e ora anche dei concerti in programma nei giorni successivi abbiamo consentito di evitare, per quanto possibile, inutili sovrapposizioni nella programmazione.

L’altro scopo preciso di #iosuonodacasa è quello di raccogliere fondi sollecitando donazioni via sms o via telefono fisso al numero solidale 45527, concesso in uso dall’Associazione Nazionale Italiana Cantanti. #iosuonodacasa, in cambio della promozione della loro attività, ha chiesto agli artisti di impegnarsi, durante il loro concerto “da casa”, a rendere sempre visibile il numero di telefono solidale e a sollecitare agli spettatori donazioni via telefono. Da quando è stato “aperto” il numero solidale, cioè da sabato 14 marzo, la somma raccolta tramite donazioni via SMS o via bonifico è 43.000 euro. L’obbiettivo minimo per poter acquistare una postazione letto attrezzata è 70.000 euro: ne mancano ancora 27.000. Una quota molto insoddisfacente che deriva sia dalla scarsa cura di molti artisti di ricordare con un cartello lo scopo benefico della loro diretta, sia per la poca solidarietà del pubblico che ha assistito da casa ai live.

Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare personale WINDTRE, Tim, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali – altre compagnie potranno aggiungersi in seguito. Da rete fissa, sempre al numero 45527, è possibile donare 5 € o 10 € con Tim, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali, 5 euro con TWT, Convergenze, PosteMobile. E’ possibile donare anche attraverso bonifico bancario (Banca Fideuram), coordinate bancarie Iban IT 83 U032 9601 6010 0006 7281370 intestato a La Partita del Cuore Umanità senza Confini, con causale Terapia Intensiva Ospedale Niguarda.
I fondi raccolti sono destinati ad aumentare i posti “unità posto letto rianimazione” (letto, respiratore, pompa, infusionali, monitor) disponibili per l’emergenza Coronavirus (COVID-19) dell’ospedale Niguarda di Milano.

Io suono da casa - banner
Io suono da casa – banner

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui