Indimenticabile Festival 2019, resoconto del giorno dedicato all’indie

Ex Otago - Indimenticabile Festival 2019

Si è tenuto ieri all’Arena Parco Nord di Bologna il primo giorno dell’Indimenticabile Festival 2019 in cui si sono esibite le migliori realtà della scena indie, dagli Ex Otago agli Eugenio in via di gioia. Oggi secondo giorno dedicato alla scena rap.

Una giornata di grande musica all’Arena Parco Nord di Bologna per il primo appuntamento dell’Indimenticabile Festival 2019, con protagoniste le migliori realtà dell’attuale scena indie. Una line-up che ha visto salire sul palco del capoluogo emiliano artisti emergenti fino a band che si sono già ritagliate uno spazio importante all’interno del panorama musicale italiano, a colpi di sold out nei principali locali e festival del paese.

Ad aprire le danze sono gli istrionici Cecco e Cipo, il duo famoso per la strampalata audizione ai provini di X Factor 2014 con l’esilarante Vacca Boia, in seguito alla quale hanno ottenuto notorietà e sono tutt’ora in giro per l’Italia con i loro show. I due cantautori toscani presentano i brani dell’ultimo disco Straordinario, che vede un ripiegamento più sentimentale e malinconico rispetto ai precedenti Robe da maiali e Flop, ma senza perdere la freschezza della loro proposta musicale. Spiccano il primo singolo estratto Tutto il bello che c’è, una ballad romantica e molto orecchiabile e il nuovo pezzo, uscito in radio proprio da ieri dal titolo Mi sento una betulla in piena estate insieme a te, un tormentone assicurato grazie al Perepepe contagioso nel ritornello.

Cecco e Cipo - Indimenticabile Festival 2019
Cecco e Cipo – Indimenticabile Festival 2019

Dopo di loro salgono sul palco Le larve, progetto musicale ideato dal frontman Jacopo Castagna e che vede all’attivo il disco d’esordio Non sono d’accordo, uscito nel 2016. Testi intelligenti senza banalità, voce roca interessante, temi sociali e generazionali affrontati anche con ironia e con venature rock. Da sottolineare Fantasmi, dove nelle strofe è presente il rap con incalzanti parole su un amore concluso e La fossa delle speranze, in cui il sound è reggae e si riflette sull’insicurezza del mondo contemporaneo e sulla sfiducia nei confronti del futuro.

Arriva il momento di una pausa musicale per passare a un interessante dibattito intitolato Il potere della musica e la responsabilità che ne deriva, in collaborazione con Indie Pride, al quale sono intervenuti anche Cecco e Cipo e gli Eugenio in Via di Gioia. Il live riprende con Postino, il miglior debutto della scena indie del 2018 grazie al disco Latte di soia. Testi toccanti e personali incentrati su relazioni sentimentali e velate da estrema malinconia e sound che abbraccia elettronica e sonorità acustiche con inserzioni innovative di strofe solo parlate e non cantante. Il cantautore fiorentino ha presentato anche Condizionale, singolo estratto dal nuovo album, in uscita entro fine anno, dal titolo Postumi.

Postino - Indimenticabile Festival 2019
Postino – Indimenticabile Festival 2019

Sul palco salgono in seguito gli Eugenio in Via di Gioia, band piemontese, tra le più originali della musica italiana, capace di unire sonorità folk a testi impegnati che presuppongono anche un certo livello culturale da parte dell’ascoltatore per i riferimenti costanti alla letteratura e alla filosofia. Temi ricorrenti sono l’alienamento e la solitudine dell’uomo moderno dovuto alle nuove tecnologie e le problematiche ambientali ed ecologiche. Notevole anche la presenza scenica e la capacità di coinvolgere il pubblico. L’ultimo album Natura viva vede anche una maggiore ricerca a livello di arrangiamento. Eseguiti di questa ultima fatica discografica i brani Altrove, che riflette sul bisogno di evasione dalla quotidianità e Camera mia, in cui viene descritta la vita da pendolare con i treni.

Eugenio in Via di Gioia - Indimenticabile Festival 2019
Eugenio in Via di Gioia – Indimenticabile Festival 2019

Sul calar del sole fanno il loro ingresso on stage gli Ex Otago, reduci dalla partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo con Solo una canzone, da una prima parte di tour nei locali sold-out e dalla presenza al Concertone del Primo Maggio di Roma. La band genovese porta la dance nel parco bolognese con i brani dell’ultimo disco Corochinato. Un sound moderno e testi semplici ed immediati come in Bambini, dove emerge la nostalgia per la spensieratezza dell’infanzia e in Tutto bene, che ironizza sul fatto che tendiamo a rispondere sempre in questo modo alla domanda come va. Molto romanticismo nelle ballate che consentono un accostamento con i colleghi romani dei The Giornalisti.

Conclude il primo giorno del Festival il cantautore romano Gazzelle, che ha ottenuto la consacrazione con l’ultimo album Punk. Emozioni forti con testi malinconici che mettono al centro relazioni umane e riflessioni su amori finiti, con un modo di scrivere moderno anche nei termini. Il festival continua quest’oggi con una line-up dedicata alle migliori novità del mondo rap. Saliranno infatti sul palco Gemitaiz– Coma Cose – Ghemon – Ketama126 – Masamasa + Puertonico.

Gazzelle - Indimenticabile Festival 2019
Gazzelle – Indimenticabile Festival 2019

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome