Il signor Diavolo, conferenza stampa INTEGRALE con Pupi Avati e il cast

Video integrale della conferenza stampa del nuovo film di Pupi Avati, Il signor Diavolo, con tutto il cast da Lino Capolicchio a Chiara Caselli e con Sergio Stivaletti. Tra aneddoti, polemiche e horror autoriale.

Vi presentiamo in esclusiva il video integrale della conferenza stampa de Il signor Diavolo, il nuovo film di Pupi Avati, che torna alle origini sulla scia dei suoi cult La casa dalle finestre che ridono e Zeder. Presenti oltre al regista, il fratello / produttore Antonio Avati, gli attori del film Lino Capolicchio, Massimo Bonetti, Chiara Caselli, Andrea Roncato, Chiara Sani e i giovani protagonisti Gabriele Lo Giudice, Filippo Franchini e Lorenzo Salvatori, oltre al grande effettista Sergio Stivaletti. Immancabili i monologhi e gli aneddoti di Pupi Avati che ha risposto alle domande dei giornalisti, raccontando del film, il Diavolo, il suo fare “cinema d’autore nel genere”, il nuovo finale girato all’insaputa di tutti, i suoi attori feticcio, e la polemica verso una innominabile persona «che ha fatto di tutto per rovinarci». Accenno di polemica da parte di Bonetti anche nei confronti della RAI, subito stoppata (per ovvie ragioni) dal distributore 01. Il signor Diavolo sarà nei cinema dal 22 agosto.

Disponibili anche la nostra video intervista al regista Pupi Avati e la nostra video intervista agli attori Andrea Roncato e Chiara Sani.

Sinossi

Autunno 1952. Nel nord est è in corso l’istruttoria di un processo sull’omicidio di un adolescente, considerato dalla fantasia popolare indemoniato. Furio Momentè, ispettore del Ministero, parte per Venezia leggendo i verbali degli interrogatori. Carlo, l’omicida, è un quattordicenne che ha per amico Paolino. La loro vita è serena fino all’arrivo di Emilio, un essere deforme figlio unico di una possidente terriera che avrebbe sbranato a morsi la sorellina. Paolino, per farsi bello, lo umilia pubblicamente suscitando la sua ira: Emilio, furioso, mette in mostra una dentatura da fiera. Durante la cerimonia delle Prime Comunioni, Paolino nel momento di ricevere l’ostia, viene spintonato da Emilio. La particola cade al suolo costringendo Paolino a pestarla. Di qui l’inizio di una serie di eventi sconvolgenti.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui