Il Grinch: conferenza stampa di presentazione con Alessandro Gassmann

Il Grinch è uno dei film d’animazione che accompagnano l’arrivo del Natale. Basato sull’omonimo racconto del 1957 scritto dal Dr. Seuss, la pellicola è prodotta dalla Illumination Entertainment (la stessa dei Minions, per capirci). Nella versione originale la voce di questo dispettoso detrattore del Natale appartiene a Benedict Cumberbatch mentre in quella italiana all’amatissimo Alessandro Gassmann. Lui stesso, da fan del Grinch, ha parlato del progetto cui ha preso parte: dal team che l’ha sostenuto alle difficoltà nell’approcciarsi ad un grande classico come questo, c’è stato modo di approfondire ogni aspetto in occasione della presentazione svoltasi alla Casa del Cinema di Roma. Il film d’animazione arriva nelle sale il 29 novembre 2018 (qui il trailer ufficiale).

Il Grinch - Alessandro Gassman
Il Grinch – Alessandro Gassman in sala doppiaggio

Sinossi: Ogni anno a Natale i Nonsochì interrompono con la sua tranquilla solitudine con le loro celebrazioni sempre più fastose, più luminose e più rumorose. Quando i Whos dichiarano che festeggeranno il Natale tre volte più in grande dell’anno precedente, il Grinch si rende conto di avere solo un modo per proteggere la pace e la tranquillità: rubare il Natale. Per fare ciò, decide che si travestirà da Babbo Natale la notte della vigilia, arrivando addirittura ad intrappolare una renna apatica e disadattata per farle tirare la slitta. Nel frattempo, giù a Who-ville, una ragazzina esuberante che insieme alla sua banda di amici le studia proprio tutte per intrappolare Babbo Natale mentre fa il suo giro per consegnare i regali alla vigilia di Natale, solo per ringraziarlo per l’aiuto dato a sua madre, una donna single oberata di lavoro. A mano a mano che il Natale si avvicina tuttavia, il suo piano bonario rischia di scontrarsi con quello più scellerato del Grinch. Riuscirà Cindy-Lou Who a coronare il suo sogno di incontrare finalmente Babbo Natale? E riuscirà il Grinch a porre fine una volta per tutte al festoso chiasso degli Whos?

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui