Il Collegio, tante novità e nuovi ingressi per la terza puntata

Il Collegio - logo
Il Collegio - logo

Nella terza puntata de Il Collegio, in onda il 5 novembre, continua l’avventura dei 20 studenti tra nuovi ingressi, l’entusiasmo per i Mondiali di calcio ’82 e la scoperta della street-art.

Nella terza puntata de Il Collegio, in onda martedì 5 novembre alle ore 21.20 su Rai2, gli studenti che hanno superato la seconda settimana di permanenza all’interno della struttura, dovranno confrontarsi con tante novità.

Prima tra tutte l’annuncio, da parte del Preside, di una gita scolastica che permetterà agli studenti di trascorrere una notte fuori dal collegio. Prima che i venti studenti possano rallegrarsi troppo, però, il Preside annuncia l’arrivo misterioso di due ragazzi nei pressi del cancello d’ingresso dell’istituto, e li sottopone a una difficile scelta morale, volta a testare la loro generosità d’animo.

Spazio anche per l’apprendimento e il divertimento tra sorprendenti lezioni di musica e competizioni calcistiche: i ragazzi, infatti, sulla scia dell’entusiasmo dei Mondiali di calcio del 1982, anno in cui è ambientata questa quarta stagione, affronteranno in casa la squadra di un altro istituto. Tra le novità con le quali si confronteranno i venti collegiali, poi, ci sarà anche la scoperta della street art. Il clima all’interno del collegio, però, non sarà sereno per tutti gli studenti: qualcuno, infatti, si metterà in guai molto seri, rischiando l’espulsione.

Il Collegio - cast
Il Collegio – cast

Il programma

Il Collegio, dal format internazionale Le Pensionnat – That’ll teach’em, di cui la Rai ha acquisito i diritti, è un programma realizzato in collaborazione con Magnolia – Banijay Group, scritto da Luca Busso, Valentina Monti, Marco Migliore, Elia Stabellini, Laura Cristaldi, Emanuele Morelli, Matteo Corfiati, Piera Sorrentino, per la regia di Fabrizio Deplano.

Il set

Il set del programma è anche quest’anno il Collegio Convitto di Celana di Caprino Bergamasco, in provincia di Bergamo. La struttura, nata nel 1579 per volontà di San Carlo Borromeo, funzionava come collegio maschile e femminile e come istituto scolastico per i semi-convittori e per gli studenti esterni. Erano presenti circa 1.000 studenti di cui 700 vivevano all’interno. Tra gli studenti più noti ci fu anche Papa Roncalli.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui