Greta e le favole vere, terminate le riprese della fiaba green con Bova, Finocchiaro e Impacciatore

Greta e le favole vere - Una foto dal set
Greta e le favole vere - Una foto dal set

Sono terminate in Trentino-Alto Adige le riprese di Greta e le favole vere, descritto come una fiaba ambientalista e green il film è diretto da Berardo Carboni con protagonisti Raoul Bova, Donatella Finocchiaro, Sabrina Impacciatore, Federico Cesari, Demetra Bellina e la star de La casa di carta Darko Perić

Pegasus e Vision Distribution hanno annunciato che sono terminate ieri in Trentino-Alto Adige le riprese del film Greta e le favole vere, diretto da Berardo Carboni (Youtopia) e scritto dallo stesso Carboni con Fabio Di Ranno e Valeria Giasi, dopo aver tenuto impegnata la troupe del film per sei settimane tra Roma e il Trentino-Alto Adige.

Cast e crew

Prodotto da Martha Capello e Ilaria Dello Iacono per Pegasus e Vision Distribution, in collaborazione con Rai Cinema e Giovanni Cova per QMI, Greta e le favole vere è interpretato da Raoul BovaDonatella FinocchiaroSabrina Impacciatore (7 donne e un mistero), Federico CesariDemetra Bellina, i giovanissimi Sara Ciocca e Mattia Garaci, insieme a Darko Perić, reduce dalla stagione finale de La casa di carta.

Le parole della produttrice

Ilaria Dello Iacono, fondatrice di Pegasus, ha commentato così la notizia: «Abbiamo deciso di puntare su una pellicola per famiglie, che può vantare un talentuoso regista visionario come Berardo Carboni e un cast di altissimo livello, uniti per raccontare questa fiaba bellissima. Una fiaba contemporanea che sa parlare al cuore degli spettatori perché affronta in modo emozionante un tema che ci coinvolge e ci coinvolgerà sempre di più: la tutela dell’ambiente, la protezione delle meraviglie della natura che rendono unico questo pianeta, di cui il territorio del Trentino-Alto Adige ne è una impressionante manifestazione. Pegasus è concretamente impegnata sul fronte dell’eco-sostenibilità, poiché rispetta il più possibile nei set delle produzioni e nei propri uffici i criteri dell’economica circolare».

Greta e le favole vere - Un immagine dal set
Greta e le favole vere – Un immagine dal set

La storia

Greta ha nove anni ed è bravissima a realizzare gli addobbi natalizi con la sua babysitter, Katy. La bambina crede così tanto in Babbo Natale, da decidere di portare una letterina a Nicola, il suo vicino di casa, che le fa credere di essere l’assistente personale di Babbo Natale. Ovviamente Nicola le ha mentito e, quando viene smascherato da Greta, le confessa di non avere nessun rapporto con Babbo Natale. Nicola – che è un bravissimo illustratore – per farsi perdonare, le disegna una fiaba animata che le cambierà la vita: la protagonista della fiaba è Greta Thunberg, una ragazzina che si chiama come lei e che è riuscita a cambiare il mondo, portando al centro dell’attenzione i problemi ambientali e trascinando con la sua determinazione milioni di ragazzi.

Anche Greta vuole seguire il suo esempio e così cerca di salvare Roccia, un’orsetta con la quale stringe un rapporto magico e dolce. Roccia è stata rapita in Norvegia dai perfidi Igor e Valentina, che a casa loro ospitano anche un ragazzino in affidamento, Sauro. Greta e Sauro fanno amicizia e un giorno, all’insaputa dei genitori di Greta e con la complicità di Nicola e Katy, escogitano un piano per far sì che Roccia (ormai ribattezzata Libera) possa tornare in Norvegia. Riusciranno Greta e Sauro a portare a termine la loro missione? O verranno fermati dai malvagi, pronti a tutto pur di rimettere le mani sull’orsetta? I due bambini vivranno un’avventura piena di sorprese e di tante emozioni che non dimenticheranno mai.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui