Golden Globe 2024, tutti i vincitori: trionfano Oppenheimer per il cinema e Succession per le serie

Golden Globe 2024 - vincitori
Golden Globe 2024 - vincitori

Tutti i vincitori dei Golden Globe 2024, con pronostici rispettati: per il cinema trionfa Oppenheimer e delusione per Barbie (ma premiata Billie Eilish), per le serie domina Succession, poi The Bear e Beef (VIDEO)

Si è conclusa la cerimonia di premiazione dell’81ª edizione dei Golden Globe dal Beverly Hilton, andata in onda in diretta sulla CBS e in streaming su Paramount+, ma non trasmessa dai canali italiani. Poche le sorprese e pronostici della vigilia quasi del tutto rispettati, nella serata condotta da Jo Koy.

Golden Globe vincitori cinema

Trionfo annunciato quello di Oppenheimer (leggi recensione) di Christopher Nolan, che forte delle sue otto nomination porta a casa ben cinque statuette: miglior film drammatico, regia Christopher Nolan, attore protagonista Cillian Murphy, attore non protagonista Robert Downey Jr., colonna sonora di Ludwig Göransson.

Il miglior film comedy/musical è invece Povere creature! (leggi recensione) di Yorgos Lanthimos, che batte il favorito Barbie e porta a casa anche il meritatissimo premio alla sua protagonista Emma Stone. Due statuette anche per gli attori di The Holdovers (leggi recensione): Paul Giamatti miglior protagonista comedy/musical e Da’Vine Joy Randolph miglior non protagonista femminile.

Strameritati anche i due premi alla Palma d’Oro di Cannes Anatomia di una caduta (leggi recensione), che vince come miglior film straniero (battendo tra gli altri Io Capitano di Matteo Garrone) e, non scontato, per la sceneggiatura della sua regista Justine Triet con Arthur Arari.

A sorpresa invece il miglior film d’animazione è Il ragazzo e l’airone (leggi recensione) del maestro giapponese Hayao Miyazaki, che batte Disney, Pixar e il favorito Spider-Man. La brava esordiente Lily Gladstone regala invece l’unico premio a Killers of the Flower Moon (leggi recensione) di Martin Scorsese, come miglior attrice di film drammatico, con buona pace del compare Leo DiCaprio rimasto ancora una volta a secco.

E Barbie (leggi recensione) di Greta Gerwig? Nonostante le nove candidature, sono solo due i premi, quello a Billie Eilish e Finneas O’Connell per la canzone What Was I Made For? (battuti sia Bruce Springsteen che Lanny Kravitz, mica poco) e quello di minor valore per il film con il miglior risultato al botteghino, premio introdotto da quest’anno per avere in gara i film più amati dal pubblico.

Golden Globe vincitori serie

Pronostici totalmente rispettati anche tra le serie, con le tre triplette annunciate (miglior serie, attore e attrice) confermate: la stagione finale di Succession (HBO) è la miglior drama, con Kieran Culkin e Sarah Snook migliori attori (a cui si aggiunge Matthew Macfadyen come non protagonista).

La seconda stagione di The Bear (FX) è la miglior comedy, con Jeremy Allen White e Ayo Edebiri migliori attori.

Infine Beef (Netflix) è la miglior miniserie, con Steven Yeun e Ali Wong migliori attori.

Chiude The Crown (Netflix), che per la sua stagione finale vede premiata unicamente la sua Lady D, Elizabeth Debicki, come attrice non protagonista, che si prende il lusso di battere la favorita Meryl Streep.


Tutti i vincitori dei Golden Globe 2024

Cinema

Miglior film drammatico
Oppenheimer

Killers of the Flower Moon
Maestro
Past Lives
La zona d’interesse
Anatomia di una caduta

Miglior film musical o commedia
Barbie
Povere creature!
American Fiction
The Holdovers
May December
Air

Miglior regista
Bradley Cooper — Maestro
Greta Gerwig — Barbie
Yorgos Lanthimos — Povere creature!
Christopher Nolan — Oppenheimer
Martin Scorsese — Killers of the Flower Moon
Celine Song — Past Lives

Miglior attore in un film drammatico
Bradley Cooper — Maestro
Cillian Murphy — Oppenheimer
Leonardo DiCaprio — Killers of the Flower Moon
Colman Domingo — Rustin
Andrew Scott — Estranei
Barry Keoghan — Saltburn

Miglior attrice in un film drammatico
Lily Gladstone — Killers of the Flower Moon
Carey Mulligan — Maestro
Sandra Hüller — Anatomia di una caduta
Annette Bening — Nyad – Oltre l’oceano
Greta Lee — Past Lives
Cailee Spaeny — Priscilla

Miglior attore in un film musical o in una commedia
Nicolas Cage — Dream Scenario
Timothée Chalamet — Wonka
Matt Damon — Air
Paul Giamatti — The Holdovers
Joaquin Phoenix — Beau ha paura
Jeffrey Wright — American Fiction

Miglior attrice in una commedia o in un film musical
Fantasia Barrino – Il colore viola
Jennifer Lawrence – Fidanzata in affitto
Natalie Portman – May December
Alma Pöysti – Foglie al vento
Margot Robbie – Barbie
Emma Stone – Povere creature!

Miglior attore non protagonista in un film
Willem Dafoe — Povere creature!
Robert DeNiro — Killers of the Flower Moon
Robert Downey Jr. — Oppenheimer
Ryan Gosling — Barbie
Charles Melton — May December
Mark Ruffalo — Povere creature!

Miglior attrice non protagonista in un film
Emily Blunt — Oppenheimer
Danielle Brooks — Il colore viola
Jodie Foster — Nyad – Oltre l’oceano
Julianne Moore — May December
Rosamund Pike — Saltburn
Da’Vine Joy Randolph — The Holdovers

Miglior sceneggiatura
Barbie — Greta Gerwig, Noah Baumbach
Povere creature! — Tony McNamara
Oppenheimer — Christopher Nolan
Killers of the Flower Moon — Eric Roth, Martin Scorsese
Past Lives — Celine Song
Anatomia di una caduta — Justine Triet, Arthur Harari

Miglior film straniero
Anatomia di una caduta — Francia

Fallen Leaves — Finlandia
Io Capitano — Italia
Past Lives — Stati Uniti
La società della neve — Spagna
La zona d’interesse — Regno Unito

Miglior film d’animazione
Il ragazzo e l’airone

Elemental
Spider-Man: Across the Spider-Verse
Super Mario Bros. – Il film
Suzume
Wish

Miglior colonna sonora originale
Ludwig Göransson — Oppenheimer

Jerskin Fendrix — Povere creature!
Robbie Robertson — Killers of the Flower Moon
Mica Levi — La zona d’interesse
Daniel Pemberton — Spider-Man: Across the Spider-Verse
Joe Hisaishi — Il ragazzo e l’airone

Miglior canzone
“What Was I Made For?” — Barbie (Billie Eilish and Finneas)

“Dance the Night” — Barbie (Caroline Ailin, Dua Lipa, Mark Ronson and Andrew Wyatt)
“I’m Just Ken” — Barbie (Mark Ronson, Andrew Wyatt)
“Addicted to Romance” — She Came to Me (Bruce Springsteen and Patti Scialfa)
“Peaches” — Super Mario Bros. – Il film (Jack Black, Aaron Horvath, Michael Jelenic, Eric Osmond, and John Spiker)
“Road to Freedom” — Rustin (Lenny Kravitz)

Film con il miglior risultato al botteghino
Barbie

Guardiani della galassia Vol. 3
John Wick 4
Mission: Impossible — Dead Reckoning Part One
Oppenheimer
Spider-Man: Across the Spider-Verse
Super Mario Bros. – Il film
Taylor Swift: The Eras Tour


Televisione

Miglior serie drammatica
1923
The Crown
The Diplomat
The Last of Us
The Morning Show
Succession

Miglior serie comedy
The Bear
Ted Lasso
Abbott Elementary
Jury Duty
Only Murders in the Building
Barry

Miglior miniserie
Beef

Lessons in Chemistry
Daisy Jones & The Six
All the Light We Cannot See
Fellow Travelers
Fargo

Miglior attore in una serie drammatica
Pedro Pascal — The Last of Us
Kieran Culkin — Succession
Jeremy Strong — Succession
Brian Cox — Succession
Gary Oldman — Slow Horses
Dominic West — The Crown

Miglior attrice in una serie drammatica
Helen Mirren — 1923
Bella Ramsey — The Last of Us
Keri Russell — The Diplomat
Sarah Snook — Succession
Imelda Staunton — The Crown
Emma Stone — The Curse

Miglior attore in una serie comedy
Bill Hader — Barry
Jeremy Allen White — The Bear
Steve Martin — Only Murders in the Building
Martin Short — Only Murders in the Building
Jason Segel — Shrinking
Jason Sudeikis — Ted Lasso

Miglior attrice in una serie comedy
Ayo Edebiri — The Bear

Natasha Lyonne — Poker Face
Quinta Brunson — Abbott Elementary
Rachel Brosnahan — The Marvelous Mrs. Maisel
Selena Gomez — Only Murders in the Building
Elle Fanning – The Great

Miglior attore in una miniserie
Matt Bomer — Fellow Travelers
Sam Claflin — Daisy Jones & The Six
Jon Hamm — Fargo
Woody Harrelson — White House Plumbers
David Oyelowo — Lawmen: Bass Reeves
Steven Yeun — Beef

Miglior attrice in una miniserie
Riley Keough — Daisy Jones & The Six
Brie Larson — Lessons in Chemistry
Elizabeth Olsen — Love and Death
Juno Temple — Fargo
Rachel Weisz — Dead Ringers
Ali Wong — Beef

Miglior attore non protagonista in una serie
Billy Crudup — The Morning Show
Matthew Macfadyen — Succession
James Marsden — Jury Duty
Ebon Moss-Bachrach — The Bear
Alan Ruck — Succession
Alexander Skarsgård — Succession

Miglior attrice non protagonista in una serie
Elizabeth Debicki — The Crown
Abby Elliott — The Bear
Christina Ricci — Yellowjackets
J. Smith-Cameron — Succession
Meryl Streep — Only Murders in the Building
Hannah Waddingham — Ted Lasso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome