Golden Globe 2020, trionfano Tarantino, 1917, Joaquin Phoenix e Elton John

Golden Globe 2020 - vincitori

Ai Golden Globe 2020 trionfano Quentin Tarantino e Sam Mendes, a mani vuote Scorsese. Premiati Joaquin Phoenix per Joker, Brad Pitt ed Elton John. In TV Succession, Fleabag e Chernobyl. Ecco premiati e analisi

Si è da poco conclusa la 77ª edizione dei Golden Globe, i premi assegnati dalla stampa estera di Hollywood, condotta per la quinta volta di Ricky Gervais, che non ha fatto mancare il suo monologo iniziale in cui ha sfottuto allegramente tutte le celebrities presenti in sala (e non solo). Nel corso della serata molti i discorsi dedicati alla drammatica situazione in Australia, devastata da settimane di incendi, e alle prossime elezioni americane, con invettive (neanche troppo velate) contro il presidente uscente Donald Trump, ma anche a favore delle donne, quest’anno snobbate in larga parte proprio dalle candidature ai Golden Globe. Netflix doveva dominare la serata, grazie alle 15 nomination raccolte complessivamente da Storia di un matrimonio, The Irishman e I due Papi, ma le cose sono andate diversamente ed un buon numero di pronostici sono stati sovvertiti.

Cinema: Tarantino e Sam Mendes battono Scorsese, vince Elton

Colpo di scena: Martin Scorsese torna a casa a mani vuote, nessun premio per il suo The Irishman. Tra i film drama trionfa infatti 1917 di Sam Mendes, ambientato durante la Prima Guerra Mondiale, che porta a casa sia il Globe per il film sia quello per la regia (secondo personale per Mendes dopo quello per American Beauty vent’anni fa). Tra i film comedy è invece C’era una volta… a Hollywood a farla da padrone con 3 premi (miglior risultato della serata) per il film, la sceneggiatura di Quentin Tarantino (terzo Globe personale dopo quelli per Pulp Fiction e Django Unchained) e l’attore non protagonista Brad Pitt (al suo secondo Globe attoriale). Resta a bocca asciutta ancora una volta Leonardo DiCaprio, battuto da Taron Edgerton nei panni di Elton John in Rocketman, a cui si aggiunge il Globe vinto dal vero Elton John, quello per la miglior canzone (I’m Gonna) Love Me Again.

Cinema: Joaquin Phoenix e i due premi a Joker

Uno dei film più attesi era il campione d’incassi Joker, che ha visto il trionfo annunciato del suo protagonista Joaquin Phoenix per la viscerale interpretazione dell’iconico psicopatico villain di Batman, ma anche l’inatteso Globe per la miglior colonna sonora, vinto dalla compositrice islandese Hildur Guðnadóttir. A mani vuote, invece, l’ottimo I due Papi di Fernando Meirelles. Capitolo attrici: era frontman delle nomination il poetico Storia di un matrimonio di Noah Baumbach, che torna a casa con un solo premio, quello all’avvocatessa divorzista Laura Dern (suo quinto personale), come attrice non protagonista.

Cinema: Renée Zellweger e la Corea del Sud

Quarto Golden Globe invece per la rediviva Renée Zellweger, miglior attrice drama per l’interpretazione della dissoluta Judy Garland in Judy. C’è anche la Corea del Sud a trionfare in questa edizione dei Globe, con la rapper americana (di madre coreana) Awkwafina miglior attrice comedy per The Farewell e con l’applauditissimo Parasite di Bong Joon-ho miglior film straniero. Completa il palmares una delle maggiori sorprese della serata, la vittoria dello stop motion Missing Link tra i film d’animazione, con buona pace dei blockbuster Disney e Pixar. Premi alla carriera peri beniamini Tom Hanks (cinema) e Ellen DeGeneres (televisione).

Televisione: il trionfo di Succession e Fleabag

Tra le serie tv si impone la nuova Succession della HBO, che vince come serie drama e per il miglior attore, un incredulo Brian Cox, premiato alla soglia dei 60 anni di carriera. Miglior attrice è invece Olivia Colman, al terzo Globe vinto in quattro anni, nei panni della Regina Elisabetta II nella terza stagione di The Crown. La britannica Fleabag bissa il successo agli Emmy vincendo come serie comedy e per la sua protagonista Phoebe Waller-Bridge (doppietta anche per lei), mentre Rami Youssef è il miglior attore per la sua Ramy, vista (per ora) solo da pochi, come da lui stesso affermato sul palco, strappando una risata alla platea.

Televisione: Chernobyl, Russell Crowe e Michelle Williams

Tra le miniserie pronostico rispettato con la notevole Chernobyl (co-prodotta da Sky) che porta a casa miglior miniserie e miglior attore non protagonista Stellan Skarsgard, mentre non gli riesce l’en-plein con il premio per il miglior protagonista andato al Russell Crowe di The Loudest Voice, nei panni del presidente di Fox News Roger Ailes, accusato di molestie. Proprio l’ex Gladiatore è stato l’assente illustre della serata, rimasto a casa nella sua Australia proprio per la vicenda incendi. La miglior attrice è invece Michelle Williams (secondo Globe sia per lei che per Crowe) per il ruolo della ballerina Gwen Verdon in Fosse/Verdon, e la miglior non protagonista è la giunonica Patricia Arquette per The Act, al secondo Globe consecutivo dopo quello vinto lo scorso anno come protagonista di Escape at Dannemora.


Tutte le nomination e i vincitori dei Golden Globe 2020

CINEMA

MIGLIOR FILM DRAMA
The Irishman
Storia di un matrimonio
1917
Joker
I due Papi

MIGLIOR FILM COMEDY O MUSICAL
C’era una volta… a Hollywood
Jojo Rabbit
Cena con delitto – Knives Out
Rocketman
Dolemite Is My Name

MIGLIOR REGISTA
Bong Joon-Ho, Parasite
Sam Mendes, 1917
Todd Phillips, Joker
Martin Scorsese, The Irishman
Quentin Tarantino, C’era una volta… a Hollywood

MIGLIOR ATTORE DRAMA
Christian Bale, Le Mans ’66 – La grande sfida
Antonio Banderas, Dolor y Gloria
Adam Driver, Storia di un matrimonio
Joaquin Phoenix, Joker
Jonathan Pryce, I due Papi

MIGLIOR ATTRICE DRAMA
Cynthia Erivo, Harriet
Scarlett Johansson, Storia di un matrimonio
Saoirse Ronan, Piccole donne
Renée Zellweger, Judy
Charlize Theron, Bombshell

MIGLIOR ATTORE COMEDY O MUSICAL
Leonardo DiCaprio, C’era una volta… a Hollywood
Eddie Murphy, Dolemite Is My Name
Daniel Craig, Cena con delitto – Knives Out
Taron Egerton, Rocketman
Roman Griffin Davis, Jojo Rabbit

MIGLIOR ATTRICE COMEDY O MUSICAL
Awkwafina, The Farewell
Ana de Armas, Cena con delitto – Knives Out
Cate Blanchett, Che fine ha fatto Bernadette?
Beanie Feldstein, La rivincita delle sfigate
Emma Thompson, E poi c’è Katherine

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Tom Hanks, Un amico straordinario
Anthony Hopkins, I due Papi
Al Pacino, The Irishman
Joe Pesci, The Irishman
Brad Pitt, C’era una volta.. a Hollywood

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Kathy Bates, Richard Jewell
Anette Bening, The Report
Laura Dern, Storia di un matrimonio
Jennifer Lopez, Le ragazze di Wall Street
Margot Robbie, Bombshell

MIGLIOR FILM STRANIERO
The Farewell
Dolor y Gloria
Parasite
Ritratto della giovane in fiamme
Les Miserables

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
Frozen II
Dragon Trainer 3
Missing Link
Toy Story 4
Il Re Leone

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Storia di un matrimonio
Parasite
I due Papi
C’era una volta… a Hollywood
The Irishman

MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE
Piccole donne
Joker
Storia di un matrimonio
1917
Motherless Brooklyn

MIGLIOR CANZONE
Beautiful Ghosts, Cats
(I’m Gonna) Love Me Again, Rocketman
Into the Unknown, Frozen II
Spirit, Il Re Leone
Stand Up, Harriet

TELEVISIONE

MIGLIOR SERIE DRAMA
Big Little Lies
The Crown
Killing Eve
The Morning Show
Succession

MIGLIOR SERIE COMEDY O MUSICAL
Barry
Fleabag
The Kominsky Method
La fantastica signora Maisel
The Politician

MIGLIOR ATTRICE IN UNA SERIE DRAMA
Jennifer Aniston, The Morning Show
Olivia Colman, The Crown
Jodie Comer, Killing Eve
Nicole Kidman, Big Little Lies
Reese Witherspoon, The Morning Show

MIGLIOR ATTORE IN UNA SERIE DRAMA
Brian Cox, Succession
Kit Harington, Game of Thrones – Il trono di spade
Rami Malek, Mr. Robot
Tobias Menzies, The Crown
Billy Porter, Pose

MIGLIOR ATTRICE IN UNA SERIE COMEDY O MUSICAL
Christina Applegate, Dead to Me
Rachel Brosnahan, La fantastica signora Maisel
Kirsten Dunst, On Becoming a God in Central Florida
Natasha Lyonne, Russian Doll
Phoebe Waller-Bridge, Fleabag

MIGLIOR ATTORE IN UNA SERIE COMEDY O MUSICAL
Michael Douglass, The Kominsky Method
Bill Hader, Barry
Ben Platt, The Politician
Paul Rudd, Living With Yourself
Ramy Youssef, Ramy

MIGLIOR FILM TV O MINISERIE
Catch-22
Chernobyl
Fosse/Verdon
The Loudest Voice
Unbelievable

MIGLIOR ATTRICE IN UN FILM TV O MINISERIE
Kaitlyn Dever, Unbelievable
Joey King, The Act
Helen Mirren, Caterina la Grande
Merritt Wever, Unbelievable
Michelle Williams, Fosse/Verdon

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM TV O MINISERIE
Christopher Abbott, Catch-22
Sacha Baron Cohen, The Spy
Jared Harris, Chernobyl
Russell Crowe, The Loudest Voice
Sam Rockwell, Fosse/Verdon

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Alan Arkin, The Kominsky Method
Kieran Culkin, Succession
Andrew Scott, Fleabag
Stellan Skarsgard, Chernobyl
Henry Winkler, Barry

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Patricia Arquette, The Act
Helena Bonham Carter, The Crown
Toni Collette, Unbelievable
Meryl Streep, Big Little Lies
Emily Watson, Chernobyl

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui