Godzilla vs. Kong, recensione: epico scontro tra titani in cui vince la CGI

Godzilla vs kong
Godzilla vs kong

La recensione di Godzilla vs. Kong, adrenalinico scontro tra titani che vanta un’ottima CGI: il buon cast, sebbene sia relegato a mero contorno, è capitanato da Kyle Chandler, Alexander Skarsgard e Rebecca Hall

Godzilla vs Kong

Godzilla e Kong vivono sulla Terra in un’equilibrata convivenza con gli esser umani. Un giorno però Godzilla attacca la Monarch, ovvero un’azienda nata dalla coalizione tra diversi governi per studiare i mostri e garantire all’uomo un futuro in piena tranquillità. La chiave di tutto sembra risiedere nella meta Terra e i due potenti Titani sono destinati a battersi per decretare chi tra loro è il Re dei Mostri, mentre il mondo intero resta spettatore di questa epica battaglia. Lo scontro, però, nasconde una cospirazione molto più profonda.

Scontro tra titani

Godzilla vs. Kong mostra un evidente lavoro di semplificazione: il film diretto da Adam Wingard tiene infatti tutto ciò che ha funzionato nei capitoli precedenti e riduce al minimo le possibili distrazioni. Per questo si focalizza principalmente sui due Titani, relegando in un angolo sia i personaggi “in carne ed ossa” che i dialoghi. Essi servono soprattutto per giustificare lo scontro tra Godzilla e Kong, e non riescono ad aggiungere molto di più. Il risultato è un film di intrattenimento semplice in cui vince soprattutto la CGI, di indubbia qualità. La pellicola avrebbe beneficiato di una maggior dose di ironia anziché prendersi così tanto sul serio, ma probabilmente piacerà ai fan del genere. L’unica condizione è guardarlo esattamente per quello che è: lo scontro tra i più celebri titani del cinema mondiale.

Cover Godzilla vs kong
Godzilla vs. Kong – cover

Personaggi, solo un contorno

Se si escludono Godzilla e Kong, nella pellicola manca un vero e proprio “eroe”. La trama in effetti è un mezzo per giustificare il combattimento e tutti i personaggi sono (volutamente?) bidimensionali. In assenza di un qualsiasi sviluppo, essi entrano in scena e mettono in moto gli eventi per poi tornare immediatamente in disparte. Peccato, perché il cast è pieno di ottimi attori quali Kyle Chandler nel ruolo di Mark Russell (già presente nei film precedenti), Alexander Skarsgard (nel ruolo sbiadito di uno scienziato capace di reggere la scena solo a fasi alterne), Rebecca Hall (relegata ad un piccolo ruolo che comunque riesce a far emergere il suo talento), Millie Bobby BrownJulian Dennison e Brian Tyree Henry.

Piena fiducia nella CGI

L’indice di gradimento sale, inevitabilmente, quando si prende in considerazione la CGI. Gli effetti speciali in effetti sono di primissima qualità ed è evidente quanto la pellicola desideri puntare su questo elemento. Godzilla vs. Kong non ha paura di osare, ricorrendo alla luce e mostrando con orgoglio dettagli e primi piani delle creature digitali. Basti pensare alle scene in notturna, come ad esempio lo scontro ad Hong Kong: sembra quasi sia stata piazzata una videocamera su un aeroplano per riprendere la scena. L’illuminazione, quasi accecante, valorizza i grattacieli della città oltre ovviamente alla qualità tecnica dei dettagli.

Godzilla vs. Kong - Rebecca Hall
Godzilla vs. Kong – Rebecca Hall è Ilene Andrews

Trionfale esordio al botteghino

Con i cinema che hanno riaperto le loro porte in alcuni Paesi (non in Italia, purtroppo), Godzilla vs. Kong ha fatto registrare il migliore debutto al box office USA da quando è iniziata la pandemia superando anche Tenet. La pellicola, che sicuramente offre un’esperienza diversa sul grande schermo rispetto alla tv, ha chiuso la sua prima settimana di programmazione con un totale di 48,5 milioni di dollari. Annientata così ogni proiezione, visto che ci si aspettavano al massimo 20-30 milioni. A livello globale il film ha superato quota 285 milioni e, come sottolineato da Deadline, i dirigenti di WarnerMedia forse hanno fatto la scelta giusta non cedendo a Netflix i diritti del film nella prima fase di distribuzione…

Godzilla vs. Kong, distribuito da Warner Bros, arriva in Italia in esclusiva digitale da giovedì 6 maggio, disponibile per l’acquisto e il noleggio premium su tutte le principali piattaforme VOD.

VOTO:
3 stelle

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui