La Giornata Mondiale del rifugiato 2018 va in scena al Teatro India di Roma

Giornata Mondiale del Rifugiato 2018

Mercoledì 20 giugno va in scena al Teatro India la Giornata Mondiale del Rifugiato 2018: Esperienze di accoglienza e inclusione. Ingresso libero per trascorrere una giornata tra letteratura, musica, teatro, artigianato e moda.

Mercoledì 20 giugno al Teatro India, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, il festival ROMA CITTA’ MONDO. Festa teatrale dell’Intercultura propone il programma di iniziative dedicate alle tematiche dell’accoglienza e dell’inclusione: Giornata Mondiale del Rifugiato 2018 – Esperienze di accoglienza e inclusione, un evento organizzato dal Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma – Roma Multietnica, in collaborazione con il Teatro di Roma. Si inizia alle ore 17 con un percorso tra letteratura, musica, teatro, artigianato, moda, interventi per raccontare e conoscere le storie dei migranti e i progetti artistici, laboratoriali e lavorativi che li coinvolgono. Il programma si apre con un reading in forma di installazione sonora a cura dei richiedenti asilo del CAS Diaz di Fiuggi che, con Antonietta Bello e Luisa Casasanta, Verdiana Costanzo, Sylvia Milton, Giuliana Vigogna, attrici della Scuola di Teatro e Perfezionamento del Teatro di Roma, leggono brani delle letterature dei loro paesi di provenienza in lingua e in italiano.

Intervengono inoltre Paolo Fallai, presidente delle Biblioteche di Roma, Fiorella Farinelli, cda delle Biblioteche di Roma, Antonio Calbi, direttore del Teatro di Roma, Refugees Welcome, Un ponte per… con performance musicali di Alaa Arsheed e Isaac de Martin, Medu, Gustamundo In Cammino… Catering migrante, Liberi Nantes, Baobab Experience e una sfilata di abiti africani dello stilista nigeriano Nosa.
Alle ore 20.00 spazio alla musica con STRATUSFUNK, concerto di MaTeMù/Cies, gruppo musicale composto da ragazzi provenienti da varie parti del mondo. La serata si chiude con Kassandra (o del mondo come fine della rappresentazione), spettacolo di Kevin Rittberger, diretto da Alessandra Cutolo, con Patience Sare e le ragazze nigeriane del gruppo Women Crossing, Silvia Gallerano, Simonetta Solder, una produzione PAV in collaborazione con Teatro di Roma nell’ambito di Fabulamundi Playwriting Europe- Beyond borders? Un viaggio lungo le coste dell’Europa sud-orientale per provare a comprendere la piaga dell’immigrazione, i dolori e i drammi che l’accompagnano. Partecipano con banchetti di prodotti artigianali e informativi, diverse associazioni romane e internazionali che si occupano di accoglienza, intercultura e di imprenditoria migrante. Sul posto per tutta la durata dell’iniziativa Baobab Street Food – food truck etnico.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui