Giaime presenta il disco Figlio maschio: «Scrivo canzoni coerenti con la mia età»

Giaime

Giaime ha presentato nell’incontro con la stampa il nuovo disco Figlio maschio e ha spiegato la scelta del titolo, le tematiche principali, i featuring e molto altro

Giaime ha presentato nell’incontro con la stampa il nuovo disco Figlio maschio e in apertura ha spiegato la scelta del titolo e le tematiche principali: «Figlio maschio sono semplicemente io in quanto l’unico figlio maschio concepito dai miei genitori. È un nome d’impatto e mi rappresenta. Se fossi stato femmina, lo avrei chiamato Figlia femmina. Le tematiche sono coerenti con la mia età: parlo di raggiungimento di sogni, sono uno di quei rapper che tende a non ostentare i beni materiali nelle sue canzoni, ma non ne sono certamente estraneo in quanto anche io mi tolgo i miei sfizi. L’amore e le relazioni sono altri argomenti molto presenti nel disco e anche riguardo ad amicizie e rapporti famigliari»

Le influenze sono legate al rap americano: «Nel disco sono presenti 14 tracce, una novità per i miei fan, sono sicuro che in questo modo accontenterò più persone e ognuno troverà un singolo che preferisce. Non ho preso questa scelta in funzione del pubblico, ma in funzione di quello che desideravo artisticamente, ma se le due cose coincidono tanto di guadagnato, magari sarà apprezzato anche a chi non è appassionato di rap italiano. Mi interessa arrivare a chi finora non ha avuto modo di scoprire la mia musica. Le ispirazioni e le influenze che ho subito nella stesura del disco provengono tutte quante dai continenti oltreoceano: il genere urban latino e il rap americano, in particolare Bad Bunny, Drake e Post Malone. Mi hanno ispirato nella scrittura e nei contenuti, ma soprattutto nelle atmosfere dei beat.».

Sono cinque i featuring:«Le collaborazioni sono cinque. C’è Nashley, rapper di Vicenza con cui ho già collaborato in passato e con cui ho certificato un disco d’oro. Ci sono due leggende del rap italiano: Guè Pequeno in Lacrima prodotta da Big Joe, e Jake La Furia. Ho chiamato anche due ragazze: Rose Villain, che ha preso parte a Soli, e Chadia Rodriguez. Volevo due voci femminili perché in Italia si presta troppa poca attenzione alle rapper donne. Credo che musicalmente potessero fare la differenza e stimolarmi artisticamente a delle soluzioni nuove, perché non avevo mai collaborato con delle ragazze. Ho scelto le collaborazioni in base alle sonorità dei pezzi».

Giaime - Figlio maschio cover
Giaime – Figlio maschio cover

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui