Claudia Gerini omaggia con un live Franco Califano a Minturno

Claudia Gerini

Claudia Gerini omaggia Franco Califano con uno spettacolo nel comprensorio archeologico di Minturno, all’interno della rassegna dal titolo Mediterranea.

Stasera sabato 3 agosto, alle ore 21.00, Claudia Gerini con i Solis String Orchestra, presenta a Minturno, nel comprensorio archeologico, il concerto Qualche estate fa, vita poesia e musica di Franco Califano. Il concerto fa parte di Mediterranea, rassegna a cura di Marina Cogotti, che si svolge dal 18 luglio al 24 agosto 2019 fra Minturno, Formia e Sperlonga, ed è inclusa nella terza edizione di Artcity Estate 2019, realizzata dal Polo Museale del Lazio, Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali diretto da Edith Gabrielli.

La storia artistica di Franco Califano si è sempre intrecciata, per consapevole scelta, con quella umana, al punto che il personaggio, forse, ha finito per mettere in ombra l’autore di tanti successi. Qualche estate fa prova a riportare in equilibrio le due dimensioni, facendo di alcune canzoni molto amate il punto di partenza per raccontare la vita dell’autore. Il testo, per sfuggire alla tentazione di riproporre stereotipi dongiovanneschi è interamente declinato al femminile. Si susseguono nove quadri, narrati da altrettante voci di donne diverse: personaggi soprattutto di fantasia che raccontano aspetti e storie riferibili, nella realtà, all’uomo e all’artista. Ogni quadro culmina in una canzone di Califano, così facendo la musica fa da didascalia al racconto, e non viceversa. Le nove donne evocate hanno, sulla scena, un’unica voce recitante e cantante, quella di Claudia Gerini.

Franco Califano
Franco Califano

Insieme al Comprensorio archeologico di Minturno, sono tre i luoghi antichi e magici scelti per la rassegna Mediterranea, dedicata alle parole e ai suoni del Mediterraneo. Culla comune e veicolo di scambio e contaminazione di culture diverse nella quale miti e storie si intrecciano da sempre a musiche eredi di lunghe tradizioni, come quella napoletana, salentina o magrebina. Insieme agli artisti d’accezione che daranno vita a questa rassegna, saranno infatti protagonisti gli scenari unici del sito archeologico di Sperlonga, del teatro romano di Minturno e il piccolo e prezioso scrigno del museo archeologico di Formia. La rassegna prosegue domenica 4 agosto con Fiorenzo Pascalucci e Davide Alogna in Mozart. Sonate per piano e violino e, sabato 10 agosto, il Canzoniere grecanico salentino porterà a Minturno lo spettacolo Lecce incontra New York, una splendida fusione di stili e influenze in cui gli strumenti della tradizione fiorentina si prestano a un sound moderno e contemporaneo.. Tutti gli altri appuntamenti possono essere consultati sul sito www.art-city.it

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui