Francesco Renga pronto per Sanremo: «Canto della bellezza dei ricordi»

Francesco Renga 4

Francesco Renga parteciperà al Festival di Sanremo 2021 con Quando trovo te e nella conferenza stampa ci ha raccontato come è nato il pezzo, come si sta preparando, come è cambiata la kermesse dal suo esordio ad oggi e molto altro

Francesco Renga parteciperà al Festival di Sanremo 2021 con Quando trovo te, brano scritto insieme a Dardust e a Roberto Casalino. Nella conferenza stampa di presentazione il cantante ha raccontato l’incontro con i due artisti per produrre il pezzo: «Ho chiamato Dario Faini, ci siamo ritrovati a Milano con Roberto Casalino. È nata in quattro ore, è una cosa davvero rara. Abbiamo percepito la tensione emotiva di quel momento, una volta tornato a casa non vedevo l’ora che Dardust mi mandasse il primo provino perché ero troppo curioso di risentire quella cosa».

Una canzone incentrata sui ricordi e nata in un modo davvero particolare: «Avevo appena traslocato, poi dopo pochi giorni è iniziato il lockdown. Avevo quindi molto tempo per svuotare gli scatoloni, è un’operazione che ti porta a decidere cosa tenere e cosa buttare. Ho trovato vecchi diari di quando ero adolescente, periodo in cui mi immaginavo poeta, vecchie foto, ricordi tangibili e fisici che mi portato a galla momenti che erano stati sedimentati nella mia memoria per molti anni. Forse si è trattato di un gesto liberatorio e sicuramente ha costituito l’inizio di questa canzone, in cui emerge il potere salvifico dell’oblio e allo stesso tempo il piacere di riscoprire ricordi celati dal casino di ogni giorno e che potentemente sono riaffiorati in quella circostanza».

Con questo Festival festeggia i 30 anni dall’esordio sul palco dell’Ariston con i Timoria prima di partecipare altre otto volte come solista, con una vittoria nel 2005 con Angelo. Viene spontaneo fare una riflessione su quanto la kermesse sia cambiata in quello lasso di tempo: «All’epoca partecipai tra i giovani, oggi quella categoria ha molta attenzione puntata. Ad esempio è stato istituito anche il premio della critica ad hoc per le nuove proposte. Mi ha colpito che molti giovani che hanno l’età che avevo io al tempo del mio debutto, quest’anno saranno in gara tra i big, credo che sia il più importante segno del cambio di passo che ha fatto Sanremo negli ultimi anni e la vera rivoluzione».

Una canzone diversa rispetto a quelle presentate finora al Festival e Francesco ha le spalle larghe anche per non dare peso ai primi giudizi discordanti dei giornalisti dopo il primo ascolto: «Non tengo conto dei primi giudizi, ritengo che il pezzo abbia bisogno di più ascolti per essere capito e sono sicuro che crescerà nel corso delle serate. La canzone parla di felicità, anche nel ritmo, non è una ballad classica. È molto importante per me e spero che possa lanciare un messaggio di speranza a molti».

Un periodo complicato in generale ma rimane l’ottimismo: «Mi sento costantemente fuori stagione tranne quando sono sul palco, uso le canzoni per non sentirmi inadeguato. Sono comunque sempre ottimista, il mio sorriso lo testimonia». Sarà un festival diverso a causa delle restrizioni sanitarie e Francesco ci racconta come lo vivrà: «Li ho sempre passati lavorando, venerdì o sabato mi facevo raggiungere dai figli. Porterò dei libri e dei bellissimi maglioncini da sfoggiare per fare interviste e lavorare in questo modo. Tutto l’aspetto divertente verrà a mancare, essere rincorsi, fare selfie con i fan, cercare di capire il mondo reale perché eri catapultato in un mondo a parte, come mancheranno le cene di notte post performance e le feste».

Ma pure il cantante di Brescia si unisce al coro dei colleghi dichiarando che questo sacrificio è necessario per il settore: «Sanremo è una macchina monumentale che dà lavoro a tantissimi operatori del mondo dello spettacolo ed è il miglior modo possibile per aiutarli in questo momento di assoluta difficoltà». Infine ci racconta che uscirà un disco entro la fine del 2021 e che sta lavorando alla scrittura dei brani.

Francesco Renga 5
Francesco Renga 5

 

1 commento

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui