Finalmente l’alba, conferenza stampa con Saverio Costanzo, Lily James, Alba Rohrwacher e Joe Keery

Finalmente l'alba, la conferenza stampa con il cast e il regista Saverio Costanzo
Finalmente l'alba, la conferenza stampa con il cast e il regista Saverio Costanzo

La conferenza stampa di Finalmente l’alba, il nuovo film di Saverio Costanzo alla presenza del regista, Lily James, Alba Rohrwacher, Joe Keery e Rebecca Antonaci: “Il mio è un film felliniano che dialoga col presente su cui si affaccia, per provare a capirlo”

Dopo la presentazione in concorso al Festival del Cinema di Venezia avvenuta lo scorso settembre (qui trovate la nostra recensione) arriva in 300 sale il 14 febbraio, distribuito da 01 DistributionFinalmente l’alba, il nuovo e atteso film di Saverio Costanzo con un cast importante che comprende nomi come Lily James, Joe Keery, Willem Dafoe e Alba Rohrwacher, oltre alla protagonista Rebecca Antonaci. Oggi il film è stato presentato nuovamente in una conferenza stampa lunga e sontuosa a cui è mancato solo Willem Dafoe, impegnato in un nuovo progetto, e con un taglio di circa venti minuti rispetto alla versione festivaliera deciso dallo stesso Costanzo.

Finalmente l'alba, la conferenza stampa - Rebecca Antonaci
Finalmente l’alba – la conferenza stampa – Rebecca Antonaci

“Volevo raccontare una storia che potesse parlare della modernità guardando al passato, e in particolare ho fatto riferimento al caso di Wilma Montesi. È un film profondamente fellininano questo, c’è ovviamente l’omaggio alla Paolina de La dolce vita che a sua volta era ispirata proprio al caso Montesi e che nel finale di quel film provava inutilmente a parlare con Mastroianni, il quale non poteva sentirla in quanto morta. Finalmente l’alba racconta proprio il momento in cui l’Italia ha perso la propria innocenza, funestata dall’avvento del gossip e delle dicerie, da un potere fatto di uomini della politica e dello spettacolo che in qualche modo erano responsabili di quanto successo a Wilma.”

Finalmente l'alba, la conferenza stampa - Lily James
Finalmente l’alba – la conferenza stampa – Lily James

Costanzo inizia così a parlare del suo nuovo progetto cinematografico, per poi proseguire: “Finalmente l’alba  l’ho immaginato proprio se fosse stato un dialogo tra una diva hollywoodiana degli anni ’50 e una ragazzo contemporanea. Negli anni ’50 le donne, per poter essere libere, dovevano per forza compiacere l’ego e le aspettative maschili, oggi per fortuna non è più necessariamente così. Invece io volevo dialogare col presente anche se il mio sguardo è rivolto al passato, per provare a comprenderlo attraverso uno sguardo non nostalgico. Mimosa viene incoraggiata ad essere sempre se stessa, a non dipendere dallo sguardo degli uomini e la sua è una vera e propria presa di consapevolezza che avviene attraverso il cinema e il suo potere immaginifico.”

Finalmente l'alba, la conferenza stampa - Joe Keery
Finalmente l’alba – la conferenza stampa – Joe Keery

È poi arrivato il turno delle due protagoniste del film, la splendida Lily James e la sorprendente Rebecca Antonaci“Per il ruolo di Josephine mi sono ispirata alle grandi attrici del passato, da Joan Crawford a Monica Vitti passando per Bette Davis, ma anche alle attrici della mia famiglia come mia nonna (l’attrice Helen Horton). Ho amato e ho sentito questo personaggio sin da subito, grazie anche all’aiuto di Saverio (Costanzo) e soprattutto ho adorato girare a Roma e a Cinecittà, respirare la storia del cinema e potermi così immedesimare ancora di più nei panni della mia Josephine. Anche se all’inizio può sembrare la classica cattiva, mano a mano acquisisce tridimensionalità e scorgiamo il suo lato umano.”

Finalmente l'alba, la conferenza stampa - Alba Rohrwacher
Finalmente l’alba, la conferenza stampa – Alba Rohrwacher

“La cosa più difficile è stata il togliere il giudizio dagli occhi di Mimosa, perché negli anni ’50 le cose erano molte diverse e la famiglia aveva un peso molto più grande nelle decisioni di vita di una ragazza: cosa potevi fare, chi potevi sposare erano tutte decisioni prese da altri per te. Il punto però è che Mimosa non era consapevole della propria situazione, quindi per interpretarla ho dovuto sospendere il giudizio, anzi eliminarlo del tutto.”  ha invece dichiarato Rebecca Antonaci, seguita da Alba Rohrwacher. “L’aspetto che mi è sembrata più interessante della mia Alida Valli è che è l’unico personaggio, in mezzo a quell’ambiente oppressivo e infernale, a mettere in guardia Mimosa perché si accorge della sua essenza così pura e speciale.”

Infine spazio anche al protagonista maschile Joe Keery, che nel film interpreta il fittizio divo del cinema Sean Lockwood. “Sono stato fortunato perché Saverio mi ha voluto in questo progetto e ho potuto girare a Roma e a Cinecittà con un gruppo di interpreti straordinario. Sean è un attore e un uomo molto arrabbiato, ma che riesce a rivolgere la propria rabbia solo verso se stesso facendosi delle domande su che tipo di attore e di persona voglia essere. Tende ad essere molto autoreferenziale e un po’ egocentrico, ma la cosa buffa è che non si rende minimamente conto di quanto sia divertente mentre tutti gli altri lo trovano molto divertente.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome