FeST 2018: recensioni anteprime Kidding, Who Is America? e la nuova Sabrina

FeST 2018 ultima giornata - banner

All’ultimo giorno del FeST 2018 tre grandi anteprime: Kidding, Who Is America? Le terrificanti avventure di Sabrina, tra pochi giorni disponibili sui nostri schermi. Ecco le nostre mini recensioni.

Il FeST 2018 – Festival delle Serie TV chiude la sua prima edizione con tre grandi anteprime nella giornata di domenica: Kidding, la nuova serie televisiva con protagonista Jim CarreyWho Is America?, con Sacha Baron Cohen Le terrificanti avventure di Sabrina, una delle punte di diamante della stagione autunnale di Netflix.

Kidding: Jim Carrey torna in tv

La giornata si è aperta con la proiezione dei primi due episodi di Kidding, la serie tv che segna il ritorno in televisione di Jim Carrey (The Mask) dopo vent’anni di assenza, diretta Michel Gondry, che ha già collaborato con Carrey in Eternal Sunshine of the Spotless Mind (Se mi lasci ti cancello, 2004). Protagonista della produzione Showtime è Jeff Pickels, un comico per l’infanzia che vede il suo mondo disfarsi sotto le sue mani, cercando di distriscarsi in un contesto troppo cupo per la sua personalità ingenua. Sebbene il tono della serie sia comico, i temi affrontati sono tutt’altro che leggeri: il divorzio, il tradimento, la morte, l’elaborazione del lutto sono solo quelli mostrati nei primi due episodi (che saranno disponibili su Sky dal 7 novembre). Tra dramma e commedia, lo spettatore più attento alle vicende personali dell’attore “dalla faccia di gomma” può quasi riconoscere la sua storia personale, quella di un attore che mette tutto se stesso nei progetti più drammatici, ma che resta un’icona per quelli più comici: esattamente come Mr. Pickels.

Kidding - Jim Carrey suona l'ukulele
Jim Carrey interpreta Jeff Pickels

Who is America?: la satira di Sacha Baron Cohen mette a nudo gli Stati Uniti

In serata, sono stati mostrati i primi due episodi di Who Is America?, serie scritta, diretta e interpretata da Sacha Baron Cohen, anche lui grande assente del panorama televisivo da dieci anni. Da oggi disponibile su Sky Atlantic in seconda serata, la serie televisiva è una satira dissacrante sul contesto sociale dell’America “trumpiana”: volutamente, il titolo si chiede chi e non cosa è l’America, perché nei brevi episodi, di circa mezz’ora, sono intervistati quattro americani, per esplorare gli individui che popolano la nazione, passando da un estremo all’altro, dai sostenitori di Trump a quelli di Hillary, dai politici alle modelle. Baron Choen interpreta diversi personaggi-maschere, che si rapportano con persone reali: da qui nasce la commedia a effetto quasi straniante, perché la risata è inevitabile, ma lo spettatore sa anche che la scenetta non è preparata, e che quindi la situazione assurda che sta guardando è tutt’altro che finta. Infatti, Baron Cohen e la casa produttrice Showtime hanno tenuto quanto più nascosta possibile la produzione della serie, ed egli stesso intervista tutti i suoi ospiti già travestito da personaggio e inventando una scusa plausibile per registrarli su camera. Ogni azione e frase che lo spettatore vede, dunque, è estremamente genuina, regalando così un ritratto estremamente realistico di “chi è l’America”.

Who is America? - Sacha Baron Cohen
Who is America? – Sacha Baron Cohen

Le terrificanti avventure di Sabrina: il nuovo reboot di Netflix

Infine, a chiudere le proiezioni della giornata, le anteprime e il FeST, è stato trasmesso il primo episodio di Le terrificanti avventure di Sabrina, il nuovo teen drama targato Netflix che sarà disponibile sul servizio di streaming dal 26 ottobre. Reboot del famosissimo Sabrina – Vita da strega che andava in onda su Italia 1, Le terrificanti avventure di Sabrina perde la dimensione comica della serie originale, puntando su un’atmosfera più dark, tendente all’horror. Sabrina Spellman, interpretata da Kiernan Shipka (Mad Men), sta per compiere 16 anni e si appresta ad affrontare il suo Battesimo Oscuro, e dunque a rinunciare alla sua parte umana: questo, però, implica abbandonare le sue amiche, il suo ragazzo e la sua scuola, e andare incontro a un mondo che ha sì svariati vantaggi (primo fra tutti, l’utilizzo libero dei poteri magici, ma anche una lunga vita), ma che la vede come un’intrusa. Infatti, Sabrina è frutto dell’unione tra un Sommo Sacerdote e un’umana, cosa che la rende, agli occhi di streghe e stregoni più radicali, non degna di fare parte del loro mondo. La giovane strega dovrà combattere le forze del male, cercando di proteggere se stessa ma, soprattutto, la sua famiglia e i suoi cari. Il tutto affiancata dal suo fedelissimo gatto nero, Salem.

Le terrificanti avventure di Sabrina – Kiernan Shipka è Sabrina Spellman

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui